A margine della consegna della nuova auto presso il concessionario Lexus Morini Car di San Lazzaro, coach Sasha Djordjevic ha parlato con i giornalisti presenti.

Qua siamo tra amici, ci troviamo molto bene e continuiamo questo viaggio.
Supercoppa primo vero momento di verifica? E’ troppo presto per tutto, ci sono dinamiche molto particolari, e non solo per noi. Questa competizione – che apprezziamo e rispettiamo molto – arriva molto molto presto per varie problematiche di quarentena e giocatori che non sono sullo stesso livello fisico. Questo è un problema per tutte le squadre. Il primo pensiero va verso i giocatori, che non si facciano male o arrivi qualche infortunio, è la prima preoccupazione. Poi poco a poco si cerca di trovare gli automatismi, il miglior gioco, di sembrare più “in palla”, a volte si riesce e a volte no. Però è un’occasione di iniziare questa stagione con una bella Final Four. E’ una competizione giusta, però per le problematiche che conosciamo tutti, non arriva nella miglior maniera per noi che competiamo.
Il pubblico? Ho già ringraziato ogni tifoso che è venuto a vederci, apprezziamo molto il supporto e lo sforzo che la gente fa per venire. Ci contiamo tantissimo, e ci manca tantissimo la spinta che siamo riusciti a crare assieme al pubblico, e credo che i giocatori non vedano l’ora di giocare di nuovo nelle arene piene. Ovviamente ci aspettiamo che il pubblico venga, anche quest 20% è importante, si sente tanto. E’ molto importante per tutti che poco a poco possiamo arrivare alla normalità.

.

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: