Dino Meneghin è stato sentito dal Corriere dello Sport. Un estratto dell’intervista.

“Immaginavo una serie dal grandissimo equilibrio, che prima della quarta partita potesse vedere avanti una delle due contendenti sul 2-1. Invece Bologna ha dominato le partite e merita di trovarsi in vantaggio e di giocarsi 40′ che varranno la storia.
Djordjevic è lo specchio delle forze messe in campo. La Virtus sprizza energia da tutti i pori, sembra caricata con una di quelle batterie che durano un’eternità. Il coach ha saputo portare la squadra al massimo nel momento decisivo. Guardando come difendono, si capisce perfettamente quale sia il loro stato mentale e atletico.
Milano? La spia della riserva sembra ben oltre il rosso. La lunghissima stagione disputata dalla formazione di Messina, sono 90 le gare che l’hanno vista in campo, ora sta passando a far pagare il conto. Non è solo un fatto numerico delle partite giocate, ma anche un problema di chilometri percorsi in giro per l’Italia e l’Europa che hanno stancato nella testa e nel fisico il gruppo.
Messina? Io che conosco bene Ettore faticavo a riconoscerlo. Vederlo silenzioso mi ha fatto impressione. Ma capisco il suo stato d’animo in quel momento di impotenza. Milano ha fatto qualcosa di straordinario in Eurolega e nessuno potrà cancellarlo, ma ora è sulle ginocchia. Messina sa bene che urlare servirebbe a poco. Perché, almeno per ora, Bologna ha una marcia in più”

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: