VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Gaines – voto 6,5 – Rientra dopo tanto tempo e gioca un buonissimo primo tempo: canestri e difesa, utile alla causa.
Marble – voto 6,5 – 7 punti, 5 rimbalzi e 4 assist in 19 minuti. Partita totale, approcciata bene dopo la scelta di metterlo nel quintetto titolare. Risponde presente e porta il suo mattoncino.
Pajola – voto 8 – Primo tempo normale, secondo sontuoso: gira il terzo quarto con un recupero che spezza le gambe dei turchi. Poi tante cose in attacco, con convinzione e decisione. 10 punti alla fine e, forse, anche il vero MVP.
Baldi Rossi – voto 6 – Entra anche lui concentrato e sul pezzo, in difesa e in attacco. Nel secondo tempo parte titolare e fatica un po’
Markovic – voto 6 – Era acciaccato, parte tenendo poco la palla in mano, poi accelera forse con esagerazione ma rimane concentrato anche in difesa. Nel secondo tempo non vede il campo perché Pajola è irreale (e non il contrario).
Ricci – voto 8 – Parte piano, poi esce alla distanza. 17 punti e anche qualche assistenza che non siamo abituati a vedere. Il solito lavoro sporco e altra gara totale anche per lui
Delìa – voto 6.5 – 10 minuti e cose semplici, senza mai esagerare
Hunter – voto 6 – Esce quasi subito per una botta subita, poi torna a vedersi senza troppo eccellere ma rimane comunque ordinato nei ranghi della partita. Alla fine la chiude lui dalla lunetta
Weems – voto 7,5 – Torna a vedersi il vero Weems: solido e attento in difesa, preciso e utilissimo in attacco. Lavora per lui e crea spazi anche per i compagni. Alla fine sono 15 anche per lui con “solo” 8 tiri tentati.
Teodosic – voto 8 – Nel primo tempo solo canestri costruiti per lui e non da lui. Nel secondo tempo tanti assist (6 totali solo nei secondi 20’). 21 punti, 3/4 da due, 4/4. Da tre e 3/3 ai liberi. What else?
Gamble – voto 7 – Solidissimo sotto al ferro, quasi mai in difficoltà e nel secondo tempo crea spazio ai compagni più che mettersi in proprio. Gara intelligente.

Kyle WeemsStrana partita, assurda, senza tifosi. Doveva essere il campo di casa loro, ma sono comunque orgoglioso di quanto fatto, dovevamo vincere e ci siamo riusciti.

Sasha Djordjevic
“Vittoria importante per noi, ovviamente giocare a Belgrado senza tifosi è stato meglio per noi. La salute però resta la cosa più importante. Speriamo presto di tornare a giocare davanti a dei tifosi. “Abbiamo iniziato bene la partita, abbiamo dimostrato di essere pronti, tenendo alto il ritmo della partita. Venivamo da tanti giorni senza giocare e non potevamo sapere se sarebbe stato positivo o negativo per noi. Abbiamo controllato bene i rimbalzi nel primo tempo, abbiamo tenuto percentuali alte nel corso del primo tempo e questo ci ha aiutato per tutta la partita.
Sapevamo che sarebbero rientrati forte nel terzo periodo, comunque siamo riusciti dopo un rientro lento a fare la nostra difesa e a tenere il vantaggio. La palla è viaggiata in area come piace a me, in una situazione strana, unica. A nessuno piace giocare partite importanti in queste circostanze, ma la salute è la cosa che conta più di ogni altra cosa, tutti devono capire la serietà di questo problema che ha tutta l’Europa. Ma noi volevamo giocare, viaggiare, vincere questa partita: dobbiamo essere grati ai giocatori che lo hanno fatto da veri professionisti mettendo a rischio la loro salute.

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: