Le parole di Luca Dalmonte alla vigilia della partita di domani con Venezia.

“Parliamo di chi giocherà e di chi sarà presente, altrimenti facciamo la parte dei deboli. L’importante è che chi è presente sia connesso e dia il meglio di quanto non possa fare, e già questo sarebbe una vittoria. Poi cercheremo di giocare tante piccole partite, formate da tanti piccoli possessi, e la somma di questo sarà il risultato”

Che squadra è Venezia? “Attrezzata, è il gruppo storico che negli ultimi anni ha vinto titoli e Coppe. Completa, profonda, noi dovremo stare attenti ai loro punti di forza ma anche pensare a quello che dovremo fare noi sul campo”

Ti aspetti miglioramenti dai tuoi? “Mi aspetto che possa portare qualcosa dentro al nostro sistema, al percorso di creazione della migliore identità possibile. Ognuno dovrà dare il meglio di sè stesso a fronte di chi dovrà sostituire, e che i segnali individuali portino ad un miglioramento di squadra”

Bilbao cosa ha insegnato? “Esula dal percorso di campionato, l’abbiamo affrontata in certe condizioni e con certi obiettivi, in primis limitare i minutaggi e dare esperienza a chi dovrà giocare in questo momento di emergenza. Dopo Reggio abbiamo imparato qualcosa che abbiamo portato poi in campo dopo Cremona, ora dovremo essere camaleontici per adeguarci a rotazioni e responsabilità diverse da quelle dell’ultima di campionato”

Il video Fortitudo, come riportato da Sportpress

(Foto Valentino Orsini – Fortitudo Pallacanestro 103)

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: