OBIETTIVO LAVORO BOLOGNA

Pittman – voto 4.5 – Subito problemi di falli, incide poco. Quando gioca Cusin lo porta a scuola in attacco e in difesa, dominandolo completamente.
Vitali – voto 5 – Impalpabile, si vede solo a rimbalzo (4) ma in attacco non è assolutamente pericoloso, e non ci prova nemmeno.
Cuccarolo – voto 5 – Tanta fatica davanti e dietro, come sempre in questa stagione, e un bel gancio a fine secondo quarto. Ci prova con il massimo impegno, ma se l’anno scorso sembrava un giocatore di questo livello, quest’anno il dubbio viene.
Gaddy – voto 7.5 – Nel primo tempo i suoi compagni marcano visita, e lui è l’attacco della Virtus con 17 punti segnati su 30 totali. Poi si mette a servizio della squadra, e piazza anche 4 assist. 23 punti e uno degli ultimi ad arrendersi, giocasse sempre così…
Williams – voto 5 – Il primo canestro, poi ci sono 24′ in cui praticamente non lo si nota in campo.
Fontecchio – voto 5.5 – Si accende con due triple nel terzo quarto, nel momento migliore dei suoi. Prima e dopo non molto.
Mazzola – voto 6 – Unico in doppia cifra assieme a Gaddy, prova (invano) a limitare Cusin nonostante i problemi di falli, e ha una fiammata nel terzo quarto, in cui infila anche una tripla con fallo. I mezzi magari non saranno da NBA, ma quando c’è da lottare lui non si tira mai indietro, borsite o non borsite.
Fells – voto 3 – Basterebbero le cifre: 1/11 al tiro, 6 palle perse, -8 di valutazione. A tutto questo però va aggiunta la gestione dell’ultima palla del terzo quarto: persa, e fallo sulla schiacciata di McGee. Il tutto costerà 7 punti, visto anche il tecnico a Valli e la tripla sulla sirena, e cambierà completamente l’inerzia della partita. Dire disastroso è dire poco.
Odom – voto 5 – Peggio delle ultime volte. A rimbalzo c’è, ma in attacco è impreciso e falloso, con 4 palle perse per infrazioni banali.

Le parole di Giorgio Valli: Per tre quarti abbiamo fatto la nostra partita, con gli elementi a nostra disposizione, usando molto la tattica e imbrigliando l’attacco di Cremona. Siamo riusciti a rimanere in partita nonostante i precoci falli dei nostri lunghi e la serata sicuramente non buona di più di un nostro esterno.
E’ ovvio che tenere 40 minuti era difficile, loro hanno trovato inerzia con quella palla persa a fine terzo quarto, io ho preso tecnico secondo me senza dire nulla, e quindi siamo andati al riposo sul -2.
Poi avevamo finito le energie e le percentuali di tiro non sono state confortanti. Abbiamo avuto difficoltà a servire Pittman, marcato molto fisicamente da Cremona. E quindi è diventato difficile segnare nel quarto quarto.
Ci manca ancora la cattiveria e la presenza mentale per fare qualcosa nei momenti in cui la difesa diventa molto più agguerrita e fisica. E’ ovvio che se a fine terzo quarto avessimo avuto un vantaggio più cospicuo forse avremmo giocato l’ultimo a pari punti. Rimane il rammarico: dobbiamo fare qualche canestro in più di squadra e qualche canestro in più con gli esterni.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online