CORSA TRIS BOLOGNA

Angiolini – voto 6 – (9pti, 4/6, 1/1, 1/2) – Fatica a fare ordine, come una macchina con le luci di posizione nella nebbia. Ne esce fuori con l’esperienza.
Benzi – voto 6 – (12pti, 4/5, 1/4, 2/4) – Ben tenuto dagli avversari, comincia bene, rimette la testa fuori dalla finestra nel terzo quarto, ma in generale non riesce ad aggrapparsi alla partita come in altre occasioni.
Pilutti – voto 5 – (5pti, -, 1/3, 1/1) – Nervoso, 5 falli e 4 perse che lo portano ad una valutazione di -4. Corpo estraneo, si nota solo per i sacramenti lanciati dopo il quinto fallo, roba che nemmeno un’indulgenza giubilare potrebbe abbuonargli.
Amoroso – voto 7,5 – (21pti, 2/3, 8/10, 1/5) – Autentico showman che ogni volta prova ad avvicinare il canestro riesce a fare bottino. Stoppa, si becca con il pubblico ospite, segna, spadella da 3, protagonista nel tanto bene e poco male.
Cantarello – voto 6 – (2pti, -, 1/1, -) – Manovalanza nei 14 minuti giocati, si butta a terra e fa quel che può.
Cotugno – voto 5 – (3pti, -, 0/2, 1/6) – Qualche sprazzo in difesa, ma mano resa forse appiccicosa dallo zucchero sopra il pandoro natalizio. Regia a fari spenti.
Perego – voto 6 – (4pti, -, 2/5, -) – Compensa con 4 recuperi un approccio offensivo alquanto strampalato, con tentativi abortiti di avvicinarsi a canestro.
Fiasco – voto 6,5 – (12pti, 8/8, 2/6, 0/1) – Deve esserglisi scaricata la pila del rasoio, altrimenti non si spiegherebbe un bulbo da far cantare ai vicini una famosa pièce masiniana sul “perchè lo fai?”. Giocatore poco propenso al ridare palla fuori quando gli arriva, porta a casa 6 rimbalzi ed un importantissimo percorso netto dalla lunetta.
Sorrentino – voto NG – (2pti, -, 1/1, -) – Nel minuto giocato un buon attacco a canestro ed una incredibile persa per passi.

CAMST OZZANO

Berdini – voto 6 – (8pti, 4/4, 2/3, -) – Troppo limitato a far legna in difesa, riesce a mettere punti in carniere solo dopo che Bologna era già scappata per la fuga decisiva.
Agostini – voto 5,5 – (7pti, 3/5, 2/7, 0/2) – Buon lavoro di difesa, ma in attacco non si sblocca veramente mai.
Raschi – voto 6,5 – (10pti, 2/3, 1/1, 2/3) – Chiede disperatamente schemi che possano portarlo a tirare, visto che quando riesce a farlo tiene ottime percentuali. Solo 4 tentativi, troppo poco. Ma lui non è uomo che sappia battere l’avversario facilmente, e non sempre il giro di palla lo premia.
Rinaldi – voto 6,5 – (13pti, 4/6, 3/6, 1/1) – Miglior marcatore dei suoi, si incarta un pò troppo nel finale dopo una partita di intensità offensiva e qualche sbuffo difensivo.
Alberti – voto 5,5 – (6pti, 2/2, 2/7, -) – 5 rimbalzi, qualche patema in difesa, partita non particolarmente brillante.
Palmieri – voto 6,5 – (10pti, 2/2, 4/5, 0/2) – Una scossa di adrenalina per Ozzano. Trova punti e soprattutto una grande difesa che manda in tilt Bologna. Non gli si poteva però chiedere di fare anche da match winner.
Bucci – voto 5 – (2pti, -, 1/3, 0/1) – La sua prima volta ufficiale (ci aveva giocato uno scrimmage contro la Skipper, nel quale si racconta lui avesse fatto prodigi) nel palasport che fu del babbo. Entra e fa subito danni, non riesce ad entrare in partita, fa su e giù dalla panchina senza trovare mai pace.
Zanella – voto 5,5 – (2pti, -, 1/3, -) – Una scelleratezza il tiro carpiato che, attuato diversamente, poteva portare Ozzano al meno uno.
Ferroni – voto 6 – (4pti, -, 2/4, 0/1) – Limitato fisicamente, fa i suoi punti subito e poi non riesce a tenere il ritmo.
Basei – voto 6 – (4pti, 2/2, 1/2, -) – 11 minuti intensi, non gli si poteva chiedere altro. 4 rimbalzi.

Le parole di Consolini – Partita meno bella di altre giocate in casa, ma più intensa, contro una ottima squadra. Loro venivano da 5 vittorie di fila, vero che il calendario li ha aiutati, ma sono comunque in un ottimo momento e giocano bene. Noi eravamo fermi da molti giorni e si è notato. Soliti problemi con le troppe palle perse (20), ma abbiamo anche 19 recuperi, buon segnale. Abbiamo avuto qualche problema contro la loro difesa a zona, abbiamo sbagliato troppo da 3 prendendoci comunque dei buoni tiri. Successivamente abbiamo trovato pulizia e idee. Amoroso sta crescendo, ci ha abituato a queste partite. Un match diverso da quello dell’andata, da noi affrontato dopo solo 4 allenamenti. Oggi siamo riusciti a gestire il vantaggio preso. Buon pubblico, la cosa mi fa piacere.

Le parole di Fucà – Complimenti a loro, che hanno giocato una ottima partita. Noi eravamo consapevoli che dovevamo fare un match più che normale, non ci siamo riusciti. Meriti loro e demeriti nostri. Dopo 5 vittorie ci stava perdere, ora torniamo in palestra senza farne un dramma, alleniamoci e poi andiamo alla dura trasferta di Castelletto. Siamo una squadra senza punti di riferimento precisi, ci affidiamo all’organico. Questo non ci è bastato per vincere oggi, ma quando stavamo crollando siamo stati bravi a continuare e a provarci. E’ un atteggiamento positivo: poi ci manca un giocatore a cui attaccarci, ma non lo avevamo neppure nelle 5 vittorie.

CategoryVirtus 1934

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online