Alessandro Cittadini è stato sentito da Damiano Montanari per Stadio. Un estratto dell’intervista.

“Napoli è la rivelazione del campionato, la Effe è in difficoltà. Sono cresciuto all’Aquila ed è la società a cui devo di più. A Bologna ho costruito ricordi belli come la presenza, seppure in panchina, alle Final Four in Eurolega, e brutti come la retrocessione. A Napoli ho trascorso due annate ricche di soddisfazioni, conquistando una Coppa Italia e disputando l’Eurolega. Domani la GeVi giocherà in casa e vorrà vincere per confermarsi nei quartieri alti della classifica. Ma per salvarsi la Effe deve cominciare a fare qualche colpo anche in trasferta.
La serie del 2006? C’era veramente tanto agonismo e tra le tifoserie si sentiva molto odio. Ricordo che noi di Napoli eravamo molto “pizzicati” dal pubblico, anche se sul parquet la battaglia sportiva fu leale. Vinse la Fortitudo 3-2 dopo una seie infinita e densa di tensione. Ci sono episodi che ancora mi ricordo, come la rissa con Bagaric alla palla a due in gara 4 o la super prestazione di Belinelli che in gara 5 trascinò l’Aquila al successo”

(foto Pierfrancesco Accardo)

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Feed RSS: