Daniele Cinciarini è stato sentito da Damiano Montanari per Stadio. Un estratto dell’intervista.

“In A2 è il gruppo “nostrano” a trainare la squadra. Con le conferme di Fantinelli e Aradori e l’arrivo di Cucci la Effe si è assicurata una base solida. Allestire una squadra in così poco tempo e farlo con un allenatore bravo come Dalmonte è stato un piccolo miracolo. Si temeva di non riuscire a iscriversi durante le incertezze in estate. La società si è mossa bene. Sono contento in particolare per i tifosi biancoblù, che meritano di continuare ad alimentare la loro passione senza uguali.
Dalmonte? Lo conosco come allenatore, avendo lavorato con lui a Pesaro. Dalmonte ha un bel sistema difensivo. La Effe mi pare sulla strada giusta in questo aspetto del gioco e in più in attacco ha tanto talento. Ogni squadra rispecchia la mentalità del suo allenatore. C’è chi come Sacchetti è più votato all’attacco, chi cerca maggiore equilibrio e chi predilige la difesa. Mi aspettavo che la Fortitudo fosse una squadra attenta nella fase di non possesso.
Le fortune di una stagione dipendono da un gruppo coeso. In A2 i giocatori italiani sono solitamente quelli che trainano la squadra. La Effe ha un americano come Thornton, un “usato sicuro” che ha fatto bene a Pesaro nella nostra Serie A in passato, e un altro come Davis, che si è distinto a Biella. Ma Fantinelli, Aradori e Cucci hanno le carte in regola per potere guidare i compagni”

(FOTO DI VALENTINO ORSINI/ FORTITUDO PALLACANESTRO 103)

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online