La Tramec Cento conquista un’altra vittoria fondamentale in terra pugliese. Con il successo per 78-70 sulla Allianz Cestistica San Severo degli ex Contento e Ikangi (40 punti totali), i biancorossi, ancora con un secondo tempo di carattere e sostanza, ottengono l’ottava vittoria in campionato e confermano il sesto posto nel girone Rosso.

Per i padroni di casa era un appello all’orgoglio con l’assenza di Clark, sostituto di Andre Jones, a complicare l’impresa. Nel frattempo Cento prova ad estendere il momento di grazia schierando il quintetto tradizionale con Petrovic, Sherrod, Cotton, Moreno, Fallucca, che si oppone a Bottioni, Ogide, Di Donato e alla coppia degli ex Contento-Ikangi.

Inizio compassato al Palasport “Falcone e Borsellino”. Danilo Petrovic, autore di una bomba e di un canestro allo scadere dei 24’’, apre le ostilità, ma Ogide e Ikangi controbattono, confezionando i primi 9 punti di San Severo. Cento inizia presto ad attuare cambi a causa dei due falli commessi da Fallucca e Moreno, mentre Cotton viola il primo cenno avversario di zona e porta il conto sul 10-10 dopo metà quarto. San Severo alza le percentuali, con tre triple di fila realizzate da uno scatenato Ikangi e da un Marco Contento che si sblocca e costringe la panchina centese a chiamare timeout (19-15 a 2’30’’ dalla fine del primo quarto). Gli ospiti, però, non si scuotono e con i due liberi di Bottioni si ritrovano in svantaggio di 6 punti (21-15) dopo i primi 10 minuti.

Ranuzzi inaugura la seconda frazione concludendo un’ottima azione orchestrata dai biancorossi, ma l’incertezza comanda ancora nei minuti successivi con vari errori. Cento concede troppo a rimbalzo contro una San Severo più determinata, che si porta sul +6 (23-17) grazie al canestro di Bottioni, ma dopo minuti di torpore si riaccendono i battenti. Ogide, caricato di 3 falli nel primo tempo, spreca da 3 punti e la Tramec ne approfitta aprendo un break di 10-2 con la tripla di Mikk Jurkatamm, il guizzo da 3 punti di Tekele Cotton e il gioco da 4 punti di Matteo Fallucca per il 27-25 centese. L’equilibrio prosegue nella fase intermedia del secondo quarto. Ikangi suona la carica ancora per i suoi, ma uno Sherrod padrone dell’area avversaria realizza 6 punti consecutivi e porta avanti i biancorossi (31-33) a 2’ dalla fine del quarto. Dopo il primo timeout per coach Lino Lardo, gli ospiti commettono qualche ingenuità di troppo, consentendo a San Severo di ritrovare fiducia e precisione con un contro-parziale di 8-2 suggellato dalla tripla di capitan Emidio Di Donato. L’ultimo possesso del quarto termina con il tap-in di Brandon Sherrod che a pochi decimi dalla sirena manda tutti all’intervallo sul 39-37 in favore dei gialloneri.

Terza frazione movimentata, che rimette in luce i protagonisti della sfida. Petrovic e Sherrod monopolizzano un fulmineo 8-0 per i biancorossi. Il serbo apre con una tripla e una buona difesa, poi un suo errore da 3 punti innesca il rimbalzo offensivo di Brandon Sherrod, che realizza canestro e tiro libero aggiuntivo, a cui succedono due realizzazioni dalla lunetta (39-45). È un terzo quarto nervoso con entrambe le compagini che commettono 4 falli di squadra nei primi 4 minuti. 4 tiri liberi realizzati da Contento e Ikangi sbloccano i sanseverini, ma Danilo Petrovic entra in modalità “macchina dall’angolo”, realizzando 5 punti (una tripla e un canestro sulla linea dei 3 punti), che trascinano Cento sul massimo vantaggio (43-50) al giro di boa. Ancora Ikangi (tripla e 2 tiri liberi) e Contento (lay-up) svegliano gli animi dell’Allianz San Severo che pareggia in contropiede grazie ad Andy Ogide (50-50). La Tramec risponde con la prima tripla di un Tekele Cotton sornione, ma la mano calda è quella di Marco Contento, che scippa un pallone a Moreno e segna 4 punti di fila per il temporaneo vantaggio dei locali, poi cancellato dalla bomba a fil di sirena di Ennio Leonzio, al primo canestro dal campo del match. Dopo 30’ è 58-57 per la Tramec.

La lotta di nervi continua con San Severo che prova a far valere la fisicità sotto canestro (38 rimbalzi totali contro i 30 di Cento). Tuttavia, Andy Ogide sbaglia due volte al tiro, mentre non falliscono Mikk Jurkatamm con un gioco da 3 punti e un Marco Contento ispirato (terza tripla del match, 18 punti totali). Il rientro di Sherrod con un canestro e un assist per la penetrazione di Petrovic (15 punti per lui) fa respirare ancora Cento (60-65). Ikangi si porta a 20 punti con il libero segnato scaturito dal fallo antisportivo di Jurkatamm poi Bottioni, sull’ennesimo rimbalzo offensivo locale, segna il canestro del -2. Le difese sono più aggressive minuto dopo minuto, ma gli ospiti non lasciano mai la presa. Nel finale si scatena il confronto a distanza tra Andy Ogide e Tekele Cotton. Le due frecce americane realizzano un canestro ciascuno allo scadere dei 24 secondi, ma è il talento locale a riportare San Severo sul -1 (68-69) con una tripla. Lo stesso Ogide, dopo una stoppata su Sherrod, non concretizza il sorpasso ed è Cotton a salire in cattedra con un fallo intelligente guadagnato (e annesso ½ dalla lunetta) e una tripla pesantissima che vale +5 e timeout per coach Lardo (73-68 a 1’32’’ dalla fine). Ci provano Contento e Ogide dalla distanza, ma il canestro di casa non è amico e Cento allunga in maniera definitiva con i liberi di Sherrod, Gasparin e Cotton (top-scorer del match con 19 punti e 8 rimbalzi). Per una San Severo mai doma, Ikangi è l’ultimo a mollare con 22 punti (miglior performance stagionale), ma la Tramec Cento vince 78-70 e gioisce per il quarto successo in cinque gare, l’ottavo stagionale, che allontana sempre di più i biancorossi dalla zona “pericolosa” della classifica.

Conferenza stampa di coach Mecacci a fine gara

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: