Alla fine si riparte più o meno da dove ci si era lasciati anni e anni fa, tre e mezzo per l’esattezza: quella stessa Cento (in realtà giocava a San Lazzaro, ma ci siamo capiti) che fu la penultima stazione del percorso Fortitudo in A2 prima della festa promozione della settimana dopo. Roba fatta apposta, quasi, per rendere più tenero l’impatto con il secondo campionato: se dall’altra parte della città irridono alla trasferta con lo stesso prefisso, mentre noi siamo in Eurolega, di qua si parte contro tifoseria gemellata e, insomma, al netto delle ovvie esigenze agonistiche, non ci sarà il sangue agli occhi che la Fortitudo vedrà, spesso, negli avversari.

Alla fine si riparte, dopo 4 mesi che andrebbero raccontati in qualche serie tv facendo impallidire quella su Wanna e il Mago: i silenzi iniziali, le presunte assemblee, la cordata toscana (oggi trasferita, annessi e connessi, a Firenze), Myers/non Myers, le balle raccontate prima e dopo, fino a quando, verso il 20 luglio, di colpo la Fortitudo è diventata una realtà normale. Con un presidente, un allenatore scelto per la serietà e non per l’essere bandiera del passato, e una squadra costruiita in pochi giorni. Squadra che poi non è stata particolarmente brillante nelle tre uscite di Supercoppa, ma il precampionato lascia il tempo che trova. E allora vediamo cosa sarà, ben conscio Dalmonte che l’indulgenza primaria del dai, pensiamo che a giugno manco sapevamo se avremmo fatto la A2 o la UISP, quindi va bene tutto diventerà presto un accidenti, siamo la Fortitudo, non possiamo permetterci di perdere contro (squadra sconosciuta a piacimento, ndr), andate a lavorare!”.

Cento, quindi. Con qualche ambizione di far bene, l’esperta alona Archie sotto canestro e l’ex Ravenna e Torino Marks come esterno a fare da coppia straniera, coach Mecacci ha una buona comitiva di italiani su cui fare affidamento: i lunghi Zilli (però domenica assente) e Berti, gli esterni Tomassini e Moreno, e curiosità se vogliamo per quel Ulaneo che è stato tra i diecimila accostati alla Effe in questa lunga estate caldissima (cit.). Turno passato in Supercoppa prima di perdere con Cremona, Cento ne ha voglia e non potrebbe essere altrimenti.

 

Si gioca domenica, ore 18, diretta LNP Pass, MS Channel (canale 814 di Sky9 e Radio Nettuno Bologna Uno.

(Foto Valentino Orsini – Fortitudo Pallacanestro 103)

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online