“Salve coach Mazzon, scrivo per Bolognabasket e volevo dirle che lei assomiglia in modo incredibile al mio allenatore UISP, Bruno Cervesi”. “Spero di essere alla sua altezza” rispose lui, che peraltro non avrebbe nemmeno potuto prendermi a sberle, visto che si presentò alla presentazione con una mano fasciata per via di un incidente domestico con…

Tra le tante esperienze vissute da Dan Gay, quella della primavera del 2007 non sarà stata forse la più trionfale, ma sicuramente la più surreale. Tornato in Fortitudo più come sparring partner in allenamento che non come giocatore da rotazione (e infatti avrebbe chiuso la stagione con 17 minuti totali giocati), come raccontato Dan si…

Scaricato definitivamente il giorno prima da una storia di sei anni (con una fan di Pozzecco che perse così la possibilità di vederlo un po’ di più in campo), ad aprile 2003 mi feci caricare in macchina per una trasferta di Eurolega a Siena. Dove, a fine gara, Ergin Ataman disse più o meno “Andiamo…

Essere il primo allenatore della Fortitudo dopo l’era Repesa e, soprattutto, dopo l’era Seragnoli. In queste condizioni, nemmeno l’Altissimo sarebbe stato in grado di tirarci qualcosa, figurarsi il più mortale Fabrizio Frates da Milano (tenetelo a memoria, l’Altissimo, ne riparleremo). Era stata una estate di radicali cambiamenti, e di inspiegabili esaltazioni davanti al nuovo patron…

All’inizio, era quasi pittoresco, con la sua pronuncia inglese maccheronica che portava a facili imitazioni (“Vi pleid veri vel”) o a curiose incomprensioni. Come quando, in allenamento, per chiedere il perché di un errore a Van Den Spiegel si mise a gridare “Tomas, vai? Vai?”. E il belga, ben più dentro nell’italico idioma, a chiedere…

Alla fine inizio a gironzolare per sale stampa, primi accrediti e prime conferenze stampa viste dal vivo e non solo ascoltate per radio a partita terminata. Ed è chiaro che se il battesimo uno ce l’ha con i clinic filosofico-esistenziali (detto assolutamente senza ironia) del Matteo Boniciolli del 2001, ci sta che uno pensi di…

“They fired RecalHati! They fired RecalHati!”. Siamo nel 2001 a Ierapetra, paesino nel sud di Creta da cui partono i traghetti per la paradisiaca isoletta di Chrissi. A inseguirmi urlando così un imbarcadero che, vista la mia maglietta con scritto Bologna, volle dimostrarmi la sua conoscenza in materia e convincermi – riuscendoci – a prendere…

La storiografia e l’immaginario collettivo ricorda oggi Pero Skansi come una specie di scapestrato che una ne fece e dieci ne sbagliò, ma forse il giudizio su di lui, a mio parere, andrebbe un attimo rivisto verso l’alto, anche se di poco. Arrivato in Fortitudo all’inizio dei playoff 1998, si ritrovò a dover gestire una…

28 aprile 1996, hangar di Pesaro. Era appena terminata gara 2 dei quarti di finale tra Scavolini e Fortitudo, ennesima sfida dell’anno tre le due rivali: c’era stata la Coppa Italia (e ne parleremo), la Korac, e l’epica sfida a 3 supplementari in regular. Bologna aveva vinto in rimonta, passando il turno, e prima di…

“Sei bellissimo”, gli gridava la Fossa quando saliva le scalette del Paladozza per mettersi a guardare la ruota della Effe. A lui inizialmente andò anche bene, poi fece capire che, insomma, si poteva anche soprassedere. “Se a lui non piace cantatelo a me, io non mi offendo, anzi” avrebbe chiosato Renzo Ulivieri, in diretta dal…

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: