Giornata di voci e ufficializzazioni, quella di ieri in casa Fortitudo. Dove alla fine è arrivata la firma di Jerome Dyson, non senza colpi di scena, dopo che nel primo pomeriggio voci romane avevano dato per saltato l’affare a causa di visite mediche non passate. Di certo qualche problema per una infiammazione del ginocchio c’è, ma evidentemente dopo lunghe trattative tra agenti (come riporta il Corriere), ulteriori controlli (come riporta Repubblica), pause di riflessione (come riporta il Carlino) e addirittura ipotetica rinuncia (come riporta Stadio), la società biancoblu ha deciso di portare comunque l’ex Sassari e Brindisi a fare la squadra. Da quel che riporta Superbasket, le visite con il dottor Lelli avrebbero evidenziato la necessità di gestire i carichi di lavoro in allenamento, senza però gli estremi per dichiarare inabile il giocatore.

“Siamo rimasti basiti da questa fuga di notizie infondate. Non c’è stato nulla di imprevisto: gli esami ortopedici di routine hanno evidenziato che Dyson ha un piccolo problema congenito alla cartilagine del ginocchio destro che abbiamo voluto approfondire. Niente di rilevante, nulla che possa comprometterne l’idoneità. Anzi, il giocatore si è subito allenato a parte e da domani (oggi) si unirà ai compagni per il lavoro di squadra”, quanto dichiarato da Marco Carraretto alla Gazzetta.

(FOTO DI VALENTINO ORSINI/ FORTITUDO PALLACANESTRO )

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: