Flavio Carera è stato sentito da Dario Cervellati per Stadio. Un estratto dell’intervista.

“Il ritorno in Eurolega della Virtus è un traguardo importantissimo e straordinario. La squadra e la società se lo sono meritato vincendo l’Eurocup. Ora si deve allargare la rosa a disposizione. I dirigenti dovranno essere bravi a trovare giocatori di valore che siano disposti a rimanere a sedere più di quanto siano abituati. Non è facile, perché è vero che tutti vogliono giocare in squadre come la Virtus, ma poi bisogna adattarsi allo spazio che si riduce: in poco tempo devi produrre tanto.
C’è bisogno di giocatori giovani che reggano fisicamente i tanti impegni ravvicinati, ma che al tempo stesso siano già preparati ai grandi palcoscenici e ad essere subito determinanti. Avere già un’esperienza in Eurolega è molto importante.
Le polemiche in finale? Tutto fa contorno. Le polemiche nelle partite che contano ci sono sempre state e ci saranno sempre. L’importante è che non si trascenda e che si parli di pallacanestro. I fischi a Messina, allenatore a cui sarò eternamente grato, sono una cosa naturale. Non si può aspettare una mega accoglienza visto che torna da allenatore della principale rivale della Virtus, ma penso che non andrebbe insultato, a maggior ragione per la riconoscenza che si è meritato con il suo periodo a Bologna”

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito |Feed RSS: