Flavio Carera è stato sentito da Stadio. Un estratto dell’intervista.

“«La delusione non si può negare: era lecito aspettarsi di andare avanti. Ma la sconfitta è arrivata con una squadra di valore come Venezia. E poi erano assenti sia Pajola che Belinelli, due giocatori molto importanti, essenziali. Uno è un giovane che ha già fatto vedere di saper fare cose interessanti: ottimo in regia e generoso in difesa, mentre l’altro è un campione che attira difensori su di sé, aprendo così spazi ai compagni. La loro assenza non deve essere un alibi per l’eliminazione. Alla Virtus manca anche un po’ di chimica di squadra. Quella non sta funzionando del tutto. Ma il potenziale è davvero ottimo. Sicuramente la sosta, in questo momento, può fare bene proprio perché permette di completare i loro recuperi: saranno due valori aggiunti.
Credo che la Virtus abbia le qualità per arrivare fino in fondo. Milano è fortissima, la favorita che in questo momento ha allungato in classifica, ma la Virtus sarà in bagarre con Venezia, Brindisi e Sassari per giocarsi il secondo posto e poi la finale. Sarà favorito chi arriverà ai playoff nelle migliori condizioni fisiche. Non va dimenticato che, purtroppo, il virus sta condizionando anche questa stagione. Non esiste più il fattore campo per nessuno. Con i suoi tifosi presenti, sono convinto che la Virtus non avrebbe perso tutte le partite che ha perso in casa. Senza pubblico i campionati sono irreali. Mi auguro che si possa tornare a riempire i palazzetti, anche se temo che serva ancora pazienza: sconfiggere il Covid-19 sarà lo scudetto di tutti”

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: