A dodici giorni dall’inizio del campionato, non ci sono particolari novità sulla riapertura di stadi e palasport. Dopo le Final Four di Supercoppa, le attuali ordinanze “scadranno” e farà fede il DPCM del 7 settembre, che chiude le porte per tutto il periodo della sua validità, ovvero fino al 7 ottobre.
Il Comitato 4.0, costituito dalle leghe di basket, pallavolo e dalla Legapro di calcio, si è mosso e ha incontrato Stefano Bonaccini, in qualità di presidente della Conferenza Stato-Regioni, nella speranza di trovare una soluzione condivisa a livello nazionale.
Se però da Roma non arriveranno risposte positive, le porte ufficialmente resteranno chiuse, anche se c’è sempre la speranza che le varie regioni “aperturiste” rinnovino le varie ordinanze. Il rischio concreto è quindi quello di una partenza a macchia di leopardo, con alcune società che potranno far entrare un certo numero di tifosi ed altre no.
In ogni caso – secondo La Prealpina – sembra assolutamente escluso un rinvio del campionato. L’assemblea di Lega è fissata per il 24 settembre, tre giorni prima della partenza: non ci sarebbero i tempi tecnici per il rinvio, con impianti e hotel già prenotati, e voli già pagati; inoltre il calendario è già molto compresso, e con la partenza delle coppe europee non ci sarebbe nemmeno lo spazio per riprogrammare le partite.

(foto Legabasket)

CategoryAltri Argomenti

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: