SECONDA GIORNATA          del GIRONE D’ANDATA

FOPPIANI FULGOR FIDENZA – NET SERVICE SG FORTITUDO

84 – 79 (22-25; 40-49; 61-60)

FOPPIANI FULGOR FIDENZA

Biorac, Sichel 13, Ramponi, Fainke 5, Marchetti 8, Scattolin, Galli 2, Di Noia 12, Massari, Obiekwe 8, Miaschi 4, Markovic 32.

All.re Bertozzi, vice all.re Giacobbi

NET SERVICE SG FORTITUDO

Balducci 8, Selvatici, Tosini 12, Barbieri, Marani, Lalanne 5, Cinti, Pederzoli, Ranieri 9, Degli Esposti Castori 20, Zinelli 8, Zedda 17.

All.re Mondini, vice all.re Ceciliani

 

 

DOPO UN PRIMO TEMPO PERFETTO, L’IMPRESA SFIORATA

Due le assenze pesanti in casa SG Fortitudo che hanno condizionato il match contro la più quotata Fulgor Fidenza: quella di Battilani, costretto ai box causa un infortunio rimediato nell’ultima partita e quella di Serra, febbricitante. Una Net Servce quindi in grande emergenza per quanto riguarda il reparto lunghi, con Ranieri e Pederzoli che hanno fatto gli straordinari per tentare di limitare il lungo avversario, Ljubisa Markovic, senza però troppo successo. Il centro di origine croata, infatti, è stato l’MVP della partita grazie ad una prestazione semplicemente dominante e statistiche che sfiorano la tripla doppia.

Una SG dal grande cuore ha giocato una partita coraggiosa. I biancoblu hanno lottato e ci hanno creduto fino in fondo, senza mai mollare e rimanendo sempre in partita contro una delle squadre più attrezzate e favore di tutto il campionato.

Tante cose positive fatte vedere per cui coach Mondini può ritenersi soddisfatto, tra cui l’ottima prova del giovane Zedda e un primo tempo giocato ai limiti della perfezione dal punto di vista offensivo, raggiungendo addirittura la doppia cifra di vantaggio e chiudendolo sopra di nove lunghezze, merito anche di una prestazione clamorosa di Degli Esposti.

Dopo i primi 20’ perfetti, nel secondo tempo, causa rotazioni accorciate e un Markovic inarrestabile, sono mancate l’energia e la lucidità per mantenere portare a casa i due punti, ma, nonostante la rimonta subita e l’allungo fidentino, la Net Service non ha mollato ed è rimasta a contatto, dando filo da torcere alla Fulgor e sfiorando l’impresa con il tiro per portare la partita all’overtime appena corto.

 

LA CRONACA

È un primo periodo frizzante e vivace, con azioni veloci e canestri sia da una parte che dell’altra. Markovic segna e serve assist dal post basso, la Net Service risponde aprendo il fuoco dalla lunga distanza: Ranieri piazza la prima bomba, poi Degli Esposti in transizione ne mette altre due e dopo 3’ è timeout Fidenza (6-11). È ancora Markovic a guidare l’attacco fidentino, a cui si aggiunge la tripla di Obiekwe, ma l’ennesimo centro dai 6.75 di Degli Esposti e i quattro punti filati di Zedda fanno volare gli ospiti sul 13-22. I liberi e il canestro da oltre l’arco di Sichel riportano a contatto la Fulgor e al termine dei primi dieci minuti il match è in equilibrio, sul punteggio di 22-25.

 

Le mani dei biancoblu sono ancora calde e Zinelli con un’altra bomba apre il secondo quarto; coach Mondini è costretto a ordinare la zona 2-3 per tutelare i suoi giocatori dai troppi falli personali, ma senza pagare dazio per la loro imprecisione. È proprio questo il miglior momento ospite: ai quattro punti in area di Fainke rispondono prima Balducci, poi Tosini con due canestri dalla media e infine la bomba fantascientifica di un Degli Esposti letteralmente on fire, che vale il massimo vantaggio (26-38 dopo 15’). Fidenza si affida ai suoi due leader per tornare in partita: il centro gialloblu ne mette due, poi serve l’assist per Galli e dopo rimbalzo offensivo arma la mano di Di Noia, che segna la sua seconda bomba in fila per il 36-42, costringendo coach Mondini al minuto di sospensione. Un super Degli Esposti trova un notevole gioco da tre punti in penetrazione e, sul finire del primo tempo, ruba d’astuzia la palla sulla rimessa, subisce fallo e realizza i tiri liberi del 40-49.

 

Ad inizio ripresa sono i padroni di casa a prendere in mano il pallino del gioco. Arrivano i cinque filati di Markovic e il tap-in di Obiekwe, poi è ancora il centro di origine serba a concretizzare il sorpasso grazie all’ennesimo gioco da tre punti (52-51 al 25’). Timeout obbligato per una SG in netta difficoltà, sempre Markovic con l’appoggio da rimbalzo in attacco e la tripla di Obiekwe allungano il parziale casalingo fino al 15-2. La Net Service, però, non molla e grazie alla zona, ai canestri di Tosini e alla bomba dall’angolo di Zedda trova una reazione d’orgoglio, entrando nell’ultimo periodo sul -1 (61-60).

 

La zona biancoblu, che prima aveva funzionato, viene ora bucata da un dominante Markovic, che dal post basso crea per i compagni, smistando tre assist in fila, e per sé, appoggiando il 69-62. La SG reagisce ancora una volta e si riporta sotto grazie a Zinelli e Balducci che firmano il -4 a 5’ dalal sirena finale. Si accende la sfida tra Markovic e Zedda, con il giovane 2004 che recupera un prezioso rimbalzo offensivo e ne mette due, spara con grande personalità e muove la retina con una gran bomba e segna ancora in tap-in, prima della risposta del pivot croato con un sontuoso canestro in semigancio e l’assist per l’importantissimo cesto da tre di Sichel dell’81-77. Un altro rimbalzo di Zedda e l’appoggio al vetro, dall’altra parte Di Noia butta via il pallone e regala l’ultimo possesso ai biancoblu: dopo il timeout, Lalanne in uscita dai blocchi si prende la tripla del pareggio, ma il suo tiro si ferma sul primo ferro, quindi i due liberi di Di Noia chiudono l’incontro con il punteggio finale di 84-79.

 

DOMENICA 16 OTTOBRE CONTRO MONTECCHIO

Nonostante la sconfitta, il morale in casa biancoblu rimane alto. I ragazzi di coach Mondini, infatti, avranno subito la possibilità di rifarsi: il prossimo appuntamento è fissato presso la Palestra Alutto alle ore 18 di domenica 16 ottobre per la sfida casalinga contro la Pol. Arena Montecchio.

La Net Service cercherà la sua seconda vittoria stagionale per poter rimanere a contatto con il gruppone di testa, mentre i montecchiesi sono ancora a caccia dei primi punti in campionato, date le due sconfitte iniziali.

 

CLASSIFICA dopo la 2ª GIORNATA

La Fulgor Fidenza rimane a punteggio pieno

Basket 2000 Reggio Emilia, Foppiani Fulgor Fidenza, Basket 2018 Ferrara, Anzola Basket, Francesco Francia Zola Predosa 4, Bologna Basket 2016, NET SERVICE SG FORTITUDO, LG Castelnovo, Olimpia Castello 2, Baskers Forlimpopoli, Pallacanestro Molinella, Guelfo Basket, CMP Global Basket, Pol. Arena Montecchio 0.

 

Ufficio stampa SG Fortitudo, MARTINO PAGNONE

 

 

CategorySG Fortitudo

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online