Un match tutt’altro che facile per la BSL quello di questa sera contro la Pontevecchio, non solo perché la banda di coach Lepore si presenterà alle Rodriguez sull’onda d’un entusiasmo ritrovato dopo la vittoria a Bertinoro contro Gaetano Scirea, ma anche perché tra le due Società c’è una sana competizione sociale visto la breve distanza che corre tra le due palestre. Se non fosse per il clima si potrebbe pensare ad una trasferta in bicicletta per la Pontevecchio, tanto per dare la misura, e anche questa volta ci si aspetta una palestra Rodriguez sold out proprio come una settimana contro la Virtus Imola.
Coach Rocca non più tardi di ieri sera ha ammonito la squadra chiedendo concentrazione, perché i bianco-granata sono in un buon momento ed hanno individualità da rispettare e non sottovalutare. Partendo dal sempreverde Marco Pappalardo che dopo qualche stagione in Serie D si è ritrovato in C Gold ed ha avuto un impatto sul campionato importante. Può giocare anche da playmaker al fianco di Tinti, alleggerendolo della pressione che spesso le difese gli riservano, non snaturando però la sua indole offensiva fatta di canestri pesanti e tiri con coefficiente di difficoltà sopra la media.
Per Tinti, invece, non sarà un match come tutti gli altri perché alle Rodriguez c’è cresciuto e se oggi è uno tra i giocatori più importanti della C Gold, parte del merito va a Roberto Rocca. La consacrazione in Virtus con due titoli italiani e oggi alla Pontevecchio è un vero leader capace di trascinare la squadra. Tiro da tre punti ma soprattutto un’ottima visione nei giochi a due col pick’n’roll lo rendono una spina nel fianco delle difese avversarie.
De Pascale è l’altro esterno che solitamente parte nei primi cinque di coach Lepore. Può colpire dall’arco e attaccare il ferro in 1c1, ma è dietro che regala le cose migliori graIe ad un fisico importante che lo rendono un ottimo difensore.
In ala piccola un giocatore che già un anno fa fece molto male ai Cinghioss vestendo la maglia della Ghepard. Simone Martelli, scuola Castiglione Murri, ha una doppia dimensione in campo. Sa attaccare sia dal post-basso che fronte-canestro, togliendosi anche qualche soddisfazione con l’arresto e tiro o i piazzati da tre punti. Giocatore completo, è l’arma tattica di coach Lepore.
Vicino a canestro altro giocatore cresciuto nelle giovanili del Grifone. Giovanni Di Rauso è un ’97 ma ha già dimostrato di avere grande esperienza. Tra i migliori rimbalzasti del campionato, ha affinato la tecnica del “roll” ed in area si fa sentire. Particolarmente dinamico, ama le virate e fare finte di tiro e passo d’incrocio: sarà un avversario ostico per il reparto lunghi biancoverde.
Come detto un match tutt’altro che facile perché la Pontevecchio si affaccia alle Rodriguez con uno spirito nuovo rispetto a quello che nelle prime 10 giornate ha regalato alla truppa di coach Lepore 8 sconfitte in fila. E poi quando di mezzo c’è la parolina derby tutto può succedere. Lo sa bene coach Rocca e lo sanno i ragazzi in biancoverde.
Arbitreranno l’incontro il Sig. Alessandro Colinucci di Longiano (FC) ed il Sig. Pietro Fontanini di Modena.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online