BSL: Mezzini, Gatti 9, Melchioni 9, Cappellotto 2, Ghigi 7, Trombetti 15, Romagnoli 4, Zanetti 5, Viviani 3, Averto 3, All.re Dalè, Ass.ti Gori, Rocco di Torrepadula.

Happy Basket Rimini: Novelli 4, Duca Eleonora 1, Pignieri 10, Duca Noemi 21, Farinello 5, Borsetti, Capucci 7, Castellani, Lazzarini, Tiraferri, Gambetti. All: Bezzi.

Parziali: 14-17; 27-27; 43-42; 57-51.

Con le unghie, con i denti e tantissimo cuore, la BSL Elettromarketing mette in fila anche il quinto sigillo consecutivo un’Happy Basket Rimini mai doma 57-51. Così come accaduto all’andata, infatti, la formazione riminese è riuscita a restare in partita fino alla fine, trascinata dai 21 punti di Noemi Duca. La BSL ha però ha avuto i meriti di non staccare le mani dal manubrio anche nel momento di maggior difficoltà, quando ha toccato persino le undici lunghezze di svantaggio, e di sapere poi risalire la corrente grazie a una difesa a zona che ha tolto certezze e fluidità all’attacco riminese e alle giocate in area a dir poco decisive di Giulia Trombetti.

 

La partenza biancoverde è stata in salita: la BSL ha infatti pagato a caro prezzo un’insolita imprecisione offensiva, chiudendo la prima frazione sotto di tre lunghezze (14-17), punita anche da un canestro allo scadere del quarto siglato da Noemi Duca. Il copione si è poi ripetuto nella seconda porzione del primo tempo, con Rimini che ha cercato di alzare i giri del motore, speculando sugli errori in attacco dell’Elettromarketing che ha comunque retto il confronto, pareggiando i conti pochi istanti prima della seconda sirena con l’uno su due ai liberi di Sofia Viviani (27-27). Il vero tentativo di strappo romagnolo è però arrivato in avvio di ripresa, quando l’Happy Basket ha ulteriormente alzato i ritmi e, con le stilettate di Noemi Duca, Laura Farinello e Clara Capucci, ha piazzato un 11-0 che ha portato al 27-38. A quel punto coach Dalè ha cercato di correre ai ripari, giocandosi la carta della difesa a zona 3-2 che ha pagato i giusti dividendi e, assieme alle giocate vincenti di Ghigi, Melchioni, Romagnoli e Averto, ha dato il là al controbreak di 15-2 per il +1 biancoverde a 10’ dalla fine. Anche dopo essere stata ripresa, la squadra romagnola ha continuato a credere nel proprio gioco, mettendo a segno un nuovo 7-0 all’alba del quarto quarto (43-49), ma l’Elettromarketing si è di nuovo fatta forza aggrappandosi alla difesa a zona e nel finale si è affidata alla solidità di Trombetti area e alla tripla della staffa di Ghigi per dare il colpo di reni vincente.

 

CategoryBSL San Lazzaro

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: