BSL: Mezzini 2, Conte, Gatti 2, Melchioni 14, Cappellotto 9, Talarico 9, Trombetti, Romagnoli 6, Zanetti 10, Viviani, Averto 6

Basket 2000 Senigallia: 3 Mengucci, 4 Cattalani, 6 Amadei (cap.), 8 Bernardi, 9 Sordi, 12 Formica, 13 Minarelli, 15 Lazzari, 21 Bonacci, 25 Angeletti, 32 Ceccanti, 35 Gonzalez. All. Novelli

Parziali: 12-17; 24-25; 34-51; 58-67

Si spengono alla terzultima giornata del Girone Rosso le residue speranze di partecipazione ai playoff della BSL Elettromarketing che tra le mura amiche del PalaRodriguez viene battuta 67-58 da Senigallia e, vista la concomitante vittoria di Matelica, viene estromessa dalla corsa al secondo posto, matematicamente conquistato proprio dalla Thunder. Contro Senigallia la BSL è incappata in un’altra serata no, nella quale ha faticato terribilmente a rimbalzo e nel contenimento della spagnola Laura Gonzalez, immarcabile con i suoi 27 punti. In doppia cifra tra le marchigiane, che hanno messo il turbo nel terzo quarto (26-10 di parziale) colpendo con il tiro dall’arco, anche Sofia Angeletti (16 punti), Carola Sordi e Rachele Ceccanti. Alla BSL che, come detto, ha sofferto tanto a rimbalzo ma anche pagato un prezzo caro in termini di palle perse (ben 18) non sono invece bastati i 14 punti di Anna Melchioni e i 10 di Sara Zanetti.

Senigallia ha cominciato con il piede giusto, attaccando il canestro con le penetrazioni di una Gonzalez subito in palla e difendendo con intensità al cospetto di una BSL alla ricerca insistente dei vantaggi sotto canestro (12-17 al 10’). La musica è leggermente cambiata in avvio di secondo quarto con un 6-0 piazzato da un’Elettromarketing molto più attenta nel contenimento di Sordi e Gonzalez e fluida – nonostante un’inusuale imprecisione ai liberi – in attacco grazie soprattutto a Melchioni (24-25 all’intervallo lungo). Lo sforzo sul medio-lungo periodo non è però bastato perché nel terzo quarto è arrivato il netto cambio di passo di Senigallia che si è giocata con ottimi risultati la carta della difesa a zona e in attacco  ha colpito con il tiro da fuori (quattro triple segnate nel frangente) facendo malissimo con le stilettate di Gonzalez, Bonacci e Sordi, autrice della bomba del +17 esterno a 10’ dalla fine (34-51). Un cuscinetto di sicurezza che Senigallia è riuscita a non farsi erodere nonostante i generosi tentativi di recupero nel finale ispirati da Melchioni e Talarico.

Il commento a fine gara di coach Dalè:

CategoryBSL San Lazzaro

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: