La bella vittoria con Venezia ha dato serenità a tutto l’ambiente Virtus dopo gli scossoni e i cambiamenti societari dell’ultimo periodo. Martedì prossimo verrà nominato il nuovo CDA, ma non si prevedono altre sorprese, dato che la nuova composizione societaria è stata anticipata da Pietro Basciano. Francesco Bertolini sarà il nuovo presidente di Virtus Pallacanestro, il vice sarà Maurizio Mazzieri, e poi ci saranno Daniele Fornaciari come consigliere delegato, Claudio Albertini e Stefano Zunarelli. L’unico dubbio da risolvere nel prossimo futuro è capire se ci sarà una nuova figura dirigenziale che sostituirà il dimissionario Alessandro Crovetti dopo il 31 ottobre. A oggi non è da escludere che tale figura sia Crovetti stesso, a cui potrebbe essere chiesto di restare, magari con un ruolo nuovo: in ogni caso è difficile fare previsioni oggi, perchè sarà il nuovo CDA Virtus a dover decidere.

Ma prima di tutto si torna in campo, che come sempre è il giudice supremo, visto che parliamo di una società sportiva. Domenica alle 12 le Vu Nere giocano a Brindisi, e hanno ancora una volta il problema Allan Ray. Il capitano, che domenica ha giocato in condizioni precarie – ma questo non gli ha impedito di segnare i punti decisivi per la vittoria – continua ad avere problemi al piede destro e ad allenarsi a singhiozzo, svolgendo soprattutto lavoro differenziato. Come domenica scorsa è probabile che giocherà, ma ancora ben lontano dalla forma ideale.

La prima trasferta dell’anno è tutt’altro che un impegno facile. L’Enel Brindisi del presidente di Lega Nando Marino è accreditata da tutti come la quinta forza del campionato, ovvero la prima dopo il poker di teoricamente “imprendibili” Sassari-Milano-Reggio-Venezia, due delle quali però nella prima giornata hanno perso. In Puglia di talento ce n’è parecchio, ma si tratta di una squadra che ha cambiato molto, e che quindi avrà bisogno di un lungo periodo di rodaggio. E Pistoia – alla prima giornata – ha confermato questo vincendo per 85-78. Il che vuol dire sicuramente che la squadra di coach Piero Bucchi sarà agguerrita e determinata a far bene davanti al proprio pubblico – tra l’altro, in un palazzo piccolo e molto caldo – ma anche che se la Virtus giocherà bene e metterà sul campo la difesa aggressiva ed efficace vista nel secondo tempo della partita con Venezia le possibilità di restare in partita e di giocarsela nel finale ci sono, eccome. Attenzione in particolare ad Adrian Banks – grande realizzatore già visto a Varese ed Avellino – e al lungo ex Sassari Kenneth Kadji, che forma una coppia interessante col centro serbo Djordje Gagic.

Al PalaPentassuglia si gioca domenica alle 12, con diretta Sky Sport 2 HD.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online