C GOLD, COLPITO DALLA IELLA IL BOLOGNA BASKET 2016 CADE AD ANZOLA: 86-82
Tabellino
Parziali: 16-18; 42-37; 60-58.
Anzola Basket: Carpani, Parmeggiani F. 8, Parmeggiani S. 15, Perini ne, Baccilieri 16, Venturi, De Ruvo 17, Muzzi 4, Caroldi 15, Donati 11. All. Spaggiari.
Bologna Basket 2016: Pasquali ne, Resca 11, Folli 2, Mazzocchi, Fontecchio ne, Elio, Guerri, Fin 10, Zanetti 14, Nucci 25, Aglio ne, Graziani 20. All. Rota.

Passo falso del Bologna Basket 2016 ad Anzola, che interrompe la serie positiva di sette vittorie dei rossoblu. Ma mai come questa volta – lo diciamo anche a rischio di ripeterci – la sfortuna è stata compagna non invitata dei bolognesi. Alla solita mancanza di Zhytariuk, ancora fermo per i postumi dell’appendicite (dovrebbe rientrare il prossimo sabato), si sono aggiunte le assenze di Fontecchio (contrattura) e Aglio (ammalato) e, dal terzo quarto, di Guerri per l’ennesima distorsione alla caviglia. Difficile vedere in tutta la C Gold una squadra così vessata dagli infortuni fin da inizio stagione e forse una benedizione pastorale sarebbe a questo punto opportuna…
Battute amare a parte e nonostante la situazione di emergenza, il BB2016 si è battuto fino alla fine, dimostrando tutta la qualità, l’orgoglio e la determinazione dei suoi pochi effettivi. Vanno rimarcate sicuramente le prove di Nucci (25 punti e 7 rimbalzi) e Graziani (in doppia doppia, con 20 punti per 6/9 dal campo e 11 rimbalzi), ma soprattutto dell’under Zanetti che, lanciato in campo da coach Rota per quasi 30 minuti, sfodera una prestazione sublime: 14 punti, con 7/7 e 4 rimbalzi. Veramente una bella sorpresa in una giornata purtroppo negativa, in cui comunque hanno ben figurato anche il regista Resca (10 punti) e capitan Fin (11 punti ed un’egregia prova difensiva). Ma alla fine le rotazioni troppo accorciate si sono fatte sentire e, seppur di misura, gli ospiti hanno dovuto capitolare. In tutto questo non va dimenticata l’ottima prestazione degli anzolesi, che hanno giocato una partita solida e concreta.
È una sconfitta che dispiace molto, soprattutto perché il match – nonostante tutto – è sempre stato in equilibrio. Anzola ha raggiunto il massimo vantaggio intorno al 15’ con il +9, ma il BB2016 è stato bravo a ricucire fino al –5 dell’intervallo. Il terzo quarto si è giocato punto a punto e si è chiuso sotto di 2 per i rossoblu. Nel quarto finale è poi sembrato che il miracolo potesse avvenire: grazie a 8 punti consecutivi di Fin e a un contropiede di Graziani il BB2016 andava addirittura sopra di 4 (70-66). Ma in quel momento sono mancate le energie, sia fisiche che mentali, e qualche errore in difesa ha riportato avanti i padroni di casa, con tre bombe di De Ruvo ed un appoggio da sotto canestro. Nell’ultimo minuto il BB2016 ha avuto anche qualche tiro aperto per riportarsi a contatto, ma li ha falliti e i giochi si sono chiusi.
Se si vuole vedere il bicchiere mezzo pieno, va sottolineato come la squadra abbia saputo reagire con coraggio e compatta all’ondata di malasorte che la sta colpendo. Certo però che giocare buona parte dell’incontro con Fin (ala piccola) come centro, nonostante l’ottima prova del capitano, alla lunga può creare parecchi problemi. Inoltre la sconfitta costa anche il secondo posto nei confronti di Scandiano.

Non rimane dunque che rimboccarsi le maniche, toccare ferro e prepararsi alla prossima sfida in casa con Medicina, augurandosi di poter finalmente schierare la squadra al completo.

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: