Tabellino
Parziali:19-21; 46-43; 64-60

Bologna Basket 2016: Poluzzi 3; Guerri; Fin 13; Legnani (K) 4; Cortesi 14; Folli 2; Losi 12; Fontecchio 22; Polverelli 2; Mazzocchi ne; Bartolini ne; Antola ne; Tugnoli ne. All.: Lolli.
Virtus Spes Imola: Dalpozzo 4; Dal Fiume 6; Percan 9; Magagnoli 3; Zytharyuk 18; Aglio 15; Casadei 10; Giuliani; Murati ne; Turrini ne; Nucci 8; Zani ne. All: Tassinari.

Sfortunata sconfitta del Bologna Basket 2016 che, alla prima gara di semifinale di C Gold, perde in casa di un’incollatura con la Virtus Imola, dopo essere stato avanti per oltre 37 minuti su 40. Alla fine sono gli episodi a contare in un match che rimane sempre equilibrato, merito degli imolesi che non mollano mai la presa anche quando, a metà della terza frazione, gli uomini di Lolli vanno sopra 10 e sembrano scavare il solco decisivo. Invece gli avversari stanno a contatto e sul filo di lana sorpassano. In un arrivo così stretto è giocoforza che la gara sia stata decisa dagli episodi, basta la cronaca dell’ultimo minuto e mezzo di gara per capirlo. Sul 68 pari Fontecchio subisce fallo da Casadei e va in lunetta dove fa 1 su 2. Sull’azione successiva però è Zytharyuk a soffrire il contatto del n. 13 bolognese, che deve uscire dal campo per 5 falli. Due su due dalla linea della carità per il giocatore ucraino, poi il BB2016 sbaglia la conclusione e nella lotta per il rimbalzo il pallone schizza nelle mani di Dal Fiume a cui viene fischiato a 7 secondi dalla fine fallo a favore. Il play imolese mette il primo e sbaglia il secondo, rimbalzo conquistato dai bolognesi, ma Dal Fiume ha mani rapide, ruba palla e va a segnare. Mancano solo 3 secondi al termine e sulla rimessa il canestro da tre di Cortesi fa capire come, senza una serie di circostanze sfortunate, le chances di vittoria sarebbero state alte.
Non è perciò sufficiente la buona prestazione di Fontecchio (22 punti e 7 rimbalzi) e l’impegno di Legnani, Cortesi, Fin e Losi a girare una partita in cui sarebbe bastato qualche tiro libero in più e qualche palla persa in meno per portare a casa il risultato. Ma nelle partite tirate anche la fortuna è un fattore spesso determinante e la vittoria è questione di dettagli.
Ciò detto e archiviata gara 1, il morale rimane alto, perché in tutto il campionato e nel primo turno di playoff il team rossoblù si è dimostrato forte e coeso e ha saputo sempre riprendersi dai pochi passi falsi. Nulla è perduto e il BB2016 è ben deciso a buttare il cuore oltre l’ostacolo nel ritorno di mercoledì prossimo per riprendere il vantaggio del campo.
I bolognesi vanno al Palaruggi a vendere cara la pelle e in questi giorni cercheranno la concentrazione giusta e le contromosse adeguate per battere i romagnoli a casa loro, per giocarsi poi il passaggio del turno sabato 18 tra le mura amiche.

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: