BIGNAMI CASTELMAGGIORE

Levin – voto 6,5 – (10pti, 4/5, 0/3, 2/2) – Solite cose. Ordine quando le cose vanno bene, momento di tilt quando gli avversari gli fanno la faccia cattiva davanti. Due tiri liberi preziosissimi nel finale.
Ghiacci – voto 6 – (7pti, 0/2, 2/3, 1/1) – Parte bene, poi si arrovella un po’ troppo cercando scarse fortune in avvicinamento.
Masieri – voto 8 – (21pti, -, -, 7/8) – Dal momento che si gioca a pallacanestro, vanno bene i giocatori che trattano bene la palla ma anche quelli che magari hanno pochi fondamentali, sono leggerini in difesa, ma fanno canestro. La nona di Beethoven senza una stonatura. Ma anche un rimbalzo offensivo fondamentale nella bagarre conclusiva.
Faggiano – voto 6 – (2pti, -, 1/5, -) – Il solito lavoro di spizzichi e pizzichi difensivi. In attacco si incaponisce troppo a cercare penetrazioni quando tira brutta aria. 4 stoppate subite sono troppe.
Rush – voto 7,5 – (25pti, 7/11, 9/11, -) – In attacco e’ la migliore da quando ha messo tenda in Felsina. Autentico totem che si prende in mano la squadra quando gli altri vagavano nel nulla. Molti patimenti a rimbalzo, ma i tanti ciuf lo santificano.
Abram – voto 5 – (4pti, 0/2, 2/4, 0/5) – Non ha la condizione per battere l’avversario a suon di finte e non penetra. Sbaglia schiacciata in contropiede e si macchia di due ferri dalla lunetta quando non era il caso. Partitaccia con l’alibi della bronchite.
Pilutti – voto 6,5 – (10pti, 3/4, 2/6, 1/2) – Averlo in condizioni non ottimali ma decenti si sente eccome. Buon lavoro di raccordo, qualche punto importante.
Williams – voto 5 – (5pti, 3/6, 1/6, 0/3) – 10 rimbalzi in 17 minuti, ma una serie di disastri offensivi che vanno al di la’ dell’uno su nove. Forza e guarda poco i compagni.
Barlera – voto 5,5 – (0pti, -, 0/2, -) – Buone cose nel lato estremo del foglio statistiche (3 stoppate e due recuperi), imparasse ad usare i gomiti nel tagliafuori e nella protezione del rimbalzo sarebbe un altro giocatore.
Moruzzi – voto NG – Un solo minuto nel secondo quarto, utile per mettere un minimo d’ordine.

RIDA SCAFATI

Childress – voto 6 – (20pti, 7/10, 5/9, 1/9) – Di quelle partite in cui vieni difeso bene, e non capisci che non e’ il caso di forzare tanto. Fa bottino, smazzola 5 assist, ma sbaglia troppo.
Smith – voto 6,5 – (16pti, -, 2/3, 4/6) – Trova la sua fortuna dalle mattonelle lontano dal cesto, e in alcuni momenti e’ l’unico a rispondere a Masieri.
Corvo – voto 5 – (7pti, -, 2/4, 1/5) – Non pervenuto in difesa. Una bomba nell’ultimo quarto e’ il solo, tardivo, segnale di vita.
Masper – voto 4,5 – (2pti, 0/1, 1/3, 0/1) – Non sfrutta in modo alcuno il vantaggio di centimetri di cui puo’ usufruire. Si butta, ci prova, ma non vede mai l’arancia entrare nel cestino.
Barnes – voto 7 – (19pti, 3/3, 8/16, -) – Cosa chiedere di piu’, oltre a 15 rimbalzi? Forse una maggior applicazione su Donzell Rush, magari. Si risveglia in attacco, ma la difesa e’ rimasta in pullman.
Tomasiello – voto 5,5 – (3pti, -, 0/3, 1/1) – Una bomba e niente piu’.
Gianella – voto 6 – (6pti, 1/2, 1/4, 1/2) – Applicazione nella sua meta’ campo, mano storta in attacco.
Amoroso – voto 5,5 – (2pti, -, 1/4, -) – 4/14 per i cambi degli esterni. Anche lui entra, ci prova, viene spesso rimbalzato.
Bonsignori – voto 5,5 – (2pti, -, 1/1, -) – Un cesto, due rimbalzi, un buco difensivo.
Ezugwu – voto 5,5 – (2pti, -, 1/1, -) – Mala sorte per lui al Paladozza. Aveva perso con l’Osimo ultimo in classifica, ci perde anche oggi con la Scafati capolista.

Le parole di Ticchi – Era una partita delicatissima dopo due sconfitte contro nostre avversarie dirette. Era importante, visto che dietro le squadre si rinforzano e vincono. Abbiamo avuto un ottimo inizio, grazie alla concentrazione ed ad una difesa intensissima. Poi tutti hanno cercato di restare tra le righe, sacrificando un tiro per vedere i compagni. Abbiamo subito a rimbalzo offensivo, il motivo per cui Scafati e’ rientrata. Abbiamo ancora problemi fisici, Williams e soprattutto un Abram con la bronchite. Malgrado questo abbiamo evidentemente smaltito il panettone… La nostra e’ una squadra atipica, che io cerco di motivare. A volte manca la maturita’ di concentrarsi in tutte le partite, capire che sono tutte importanti. Per questo forse abbiamo perso alcuni match contro squadre indietro in classifica. Vinto malgrado Abram e Williams opachi, prova che qui tutti sono importanti e nessuno indispensabile. Masieri e’ uno che in allenamento fa anche 20/20 da 3, e’ un giocatore che deve abituarsi ai ritmi italiani. Siamo stati ottimi su Childress in difesa, abbiamo patito Barnes e concesso qualche contropiede, ma lasciare Scafati a 79 punti non e’ cosa da poco.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online