Finisce 93-106, e per la Bignami Castelmaggiore la platonica amarezza di non essere riuscita ad accomiatarsi dal suo pubblico con una vittoria. Ma conta poco, poiche’ la salvezza era gia’ stata ottenuta, i playoff irraggiungibili, e la sola voglia di ben figurare non e’ servita contro una Messina di tutt’altro spessore tecnico. E’ stata cosi’ occasione per salutare e salutarsi, in un clima da ultimo giorno di scuola, con americani che lasciano i propri indirizzi, che dicono a tutti “stay in touch”, e per gli italiani di giocare quei minuti sacrificati, durante l’anno, alla causa della salvezza.
Sulla partita poco da dire. Grappasonni e’ uomo da 5 punti di media partita, e quando dopo due minuti il tabellone segna 2-7, con 7 punti suoi, si capisce che l’intensita’ difensiva non e’ proprio quella che veniva sprigionata quando i due punti contavano. E’ una corsa: 2-12, 9-21, e non conta nemmeno la difesa allungata provata da Ticchi. 18-31 nel primo quarto, 37-64 a fine tempo con un Foiera scatenato, un Greer che non trova in Moruzzi un avversario particolarmente duro, e con una Bignami dove e’ difficile per gli americani rimasti ergersi a protagonisti in questo ambiente.
A inizio secondo tempo Fajardo sbaglia la bomba del +30. A questo punto il Progresso si mette a zona, limitando i danni, rientrando 65-81 a fine terzo quarto, ma senza mai dare l’impressione di poter infastidire il Messina. Spazio per una raffica di Bocchini da 3 nel finale, di due canestri di Agazzone, e poi tutti a darsi pacche sulle spalle.
Difficile anche dare commenti personali. Per una volta, limitiamoci alle statistiche personali senza “infierire”…

BIGNAMI CASTELMAGGIORE

Fultz – (5pti, -, 1/7, 1/5) –
Pittman – (13pti, 1/1, 6/8, 0/5) –
Smith – (14pti, 4/4, 2/6, 2/9) –
Coleman – (18pti, 1/1, 4/6, 3/7) –
Rush – (13pti, 3/6, 5/7, -) –
Moruzzi – (2pti, -, 1/2, 0/1) –
Bocchini – (9pti, -, -, 3/3) –
Ghiacci – (15pti, 6/7, 3/4, 1/4) –
Agazzone – (4pti, -, 2/4, -) –
Ceresi – (0pti, -, 0/1, 0/1) –

MESSINA

Greer – (20pti, 5/6, 6/8, 1/4) –
Oliver – (18pti, 6/6, 6/8, 0/1) –
Washington – (17pti, 3/4, 7/9, 0/1) –
Grappasonni – (19pti, 4/5, 6/7, 1/1) –
Fajardo – (11pti, 3/4, 4/9, 0/2) –
Guerra – (4pti, -, 2/4, 0/3) –
Bisconti – (2pti, -, 1/2, -) –
Perego – (2pti, -, 1/2, -) –
Foiera – (13pti, 2/3, 4/4, 1/1) –

Le parole di Ticchi – Ho provato a chiedere ai miei impegno e voglia, e mi dispiace aver finito cosi’. Nel secondo tempo ho solo detto di essere responsabili e professionisti, ci siamo messi a zona e qualche cosa e’ migliorata. Volevo concludere con una grande impresa, ma sono comunque contento della stagione. Anche perche’, visto come Bergamo e Montegranaro continuano a vincere, dobbiamo dire che la nostra impresa e’ stata salvarci con tranquillita’. Ovviamente ringrazio tutti, dagli assistenti in giu’. Per fare una squadra ci vuole un gruppo unito, dove tutti sono concentrati per dare quello che possono. Abbiamo lavorato bene, e l’entusiasmo di Tudini e’ stato contagioso. Ci ha fatto capire quanto contava per lui restare in serie A. Sarei contento di restare: l’accordo con la societa’ e’ questo, con eventuale “escape” se dovesse arrivare una buona occasione. Ma comunque, da domani comincero’ a lavorare per la prossima stagione del Progresso. E’ stata una sfida con me stesso, dopo essere retrocesso al mio esordio con Rimini. Ed e’ stato curioso, dato che l’anno scorso proprio in questi spogliatoi avevo dovuto fare il discorso di ringraziamento ad una squadra appena retrocessa. Quest’anno mi e’ andata un po’ meglio…

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online