Marco Belinelli a LBA TV.

Vincere arrivando a stagione in corso – “E’ stato complicato, io sono arrivato a dicembre, e anche dal punto di vista fisico, con un piccolo infortunio, è stato faticoso. Poi siamo riusciti tutti insieme a creare un bel gruppo, anche tecnicamente, riuscendo ad arrivare vicini alla qualificazione per l’Eurolega pur senza cogliere il risultato. Ma non pensavo, a dicembre, che sarei riuscito a vincere lo scudetto, quindi è stata una emozione fantastica”

La consapevolezza – “Avevamo battuto Treviso 3-0, ma senza dare l’idea di essere una squadra unita e capace di vincere, poi dopo gara 1 con Brindisi è cambiato qualcosa, sia tra di noi che tra i tifosi, e abbiamo iniziato a crederci cercando di fare di tutto per battere poi Milano”

Il pubblico – “Ha dato tutto. Già a Milano, e in gara 3 contro Brindisi quando qualcuno è potuto entrare, la gente ci ha fatto sentire il loro calore, e vincere davanti a loro è stato bellissimo, specie in questi momenti di Covid”

La scelta di tornare a Bologna- “Ho sempre preso decisioni con attributi, voglia di mettermi in gioco e cercando la pressione di vincere, cosa necessaria nella vita di uno sportivo. Abbiamo vinto uno scudetto inaspettato ma meritato, l’ho fatto davanti a mia moglie, ai miei familiari e ai miei amici di San Giovanni, ed è stato bellissimo”

Le differenze con il primo scudetto. “La prima volta ero un ragazzino alle prime armi, era già importante vincere ma ancora non capivo l’importanza di essere un giocatore vincente o capace di trascinare una squadra allo scudetto. Ero diverso, dai 19-20 anni a quello che è successo quest’anno è passato tanto tempo, tante cose belle e brutte che mi hanno permesso di crescere fuori e dentro il campo. E quando si vince è sempre straordinario”

Il patto del caffè con Teodosic e Markovic – “Forse è una leggenda.. io ho legato con tutti, ma specie con le famiglie di Teodosic e Markovic. Andavamo ogni giorno a prendere il caffè, parlando di basket, cose bellissime vissute sfortunatamente per pochissimo tempo”

Il prossimo step – “Cerchiamo di portare avanti un ciclo vittorioso, mettendoci degli obiettivi: giusto essere contenti dello scudetto, ma bisogna crescere come squadra e come società per poter vincere il più possibile”

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: