Nella rubrica “1VS1” Lega Basket Femminile alla scoperta delle protagoniste del campionato. Dopo il traguardo dei 2000 punti in Serie A1 raggiunto sabato pomeriggio contro Campobasso, Valeria Battisodo si racconta ai microfoni di Mary Sbrissa. Abbiamo conversato con lei in diretta Instagram, presentando anche le imminenti Techfind Final Eight di Coppa Italia Serie A1in cui la sua Virtus Segafredo Bologna è la società ospitante, ecco le sue parole.

Questo fine settimana hai raggiunto l’importante traguardo dei 2000 punti in A1, che sensazioni hai provato?
Sono contenta, non pensavo che in quella partita avrei raggiunto quel traguardo, è stato importante, ma non me l’aspettavo, sono sincera. Da tanti anni gioco in Serie A, con questo sono 16 anni in A1, è incredibile perchè sono passati velocemente.

Com’è stato immergersi da subito in A1 e rimanerci sempre?
Il salto da Pesaro, dove sono cresciuta, a Parma è stato un salto mortale: dalla B Regionale all’A1, è stata davvero tosta. Dopo ho avuto la fortuna di non scendere mai di categoria, ho iniziato con tre anni a Parma e poi sono stata in giro per l’Italia, si sono susseguite tante esperienze che mi hanno fatto crescere, sono stata molto fortunata.

Dopo tanti viaggi ora a Bologna, e siete subito nei piani alti della classifica: era un vostro obiettivo o è inaspettato?
All’inizio non conoscevo la squadra, non sapevo come sarebbe andata e quindi non mi aspettavo molto: ma non perchè non credessi nella squadra, più che altro perchè non la conoscevo bene. Ciò che abbiamo fatto è stato raggiunto col lavoro di ogni giorno in palestra, affrontando una partita alla volta, ed è stato un gran traguardo: ma ora viene il difficile, dimostrare che non è stato un caso.

Da oggi le Techfind Final Eight di Coppa Italia Serie A1 a Bologna, com’è vivere a “Basket City”?
Da inizio stagione speravo che le Final Eight venissero organizzate a Bologna, finalmente posso dire che questa speranza si realizzerà. Bologna è una città fantastica, con tanta gente che segue la pallacanestro: si merita quest’organizzazione. Si tratta di una città bellissima, sono convinta che sul campo sarà un grande spettacolo, anche per il pubblico che seguirà l’evento da casa.

Stando a Bologna vivete anche a stretto contatto con la maschile… C’è stato un momento durante la stagione in cui Teodosic ha fatto un passaggio bowling e tu, la partita dopo, l’hai imitato: hai preso ispirazione da lui?
Non so, mi è venuto istintivo e devo dire anche che mi è venuto più o meno uguale, quello di Teodosic però è stato sicuramente molto più bello…A parte gli scherzi, abbiamo una gran fortuna nel vivere da vicino la maschile, pur non potendo assistere ai loro allenamenti e a molte partite per i protocolli sanitari. La Virtus è una grande realtà, significa tantissimo che abbia deciso d’investire nel femminile e spero che anche altre società maschili seguano quest’esempio.

Com’è stata la tua stagione secondo te? Le cifre sono molto buone.
Sono molto contenta della mia stagione, ma posso ancora migliorare perchè si può sempre farlo. Vorrei esser più incisiva in certi momenti, invece d’innervosirmi; migliorare le percentuali da due e andare meglio in difesa. Però sono soddisfatta, quello che abbiamo fatto sino ad adesso, con una squadra nuova che non si conosceva per niente, è notevole: abbiamo subito trovato una grande alchimia tra noi. Adesso vogliamo dimostrare nel finale di stagione che ci siamo, che abbiamo superato la recente striscia di tre sconfitte di fila e che possiamo continuare a fare bene come a inizio campionato.

Formi un duo molto compatibile di play con Rae D’Alie, come vi trovate in campo?
Siamo diversissime, lei porta tanta energia dalla panchina e riesce sempre a cambiare il ritmo mentre io sono più “ragionatrice” e vado più piano. Penso che stiamo facendo un buon lavoro insieme, lei è stata condizionata da un infortunio a metà stagione ma credo che in futuro le cose andranno sempre meglio.

Chi è la tua favorita per alzare la Coppa Italia?
Penso che Schio e Venezia si contenderanno la Coppa, Venezia è stata un rullo compressore per tutta la prima parte di stagione e credo che voglia vincere questo trofeo, ma Schio vorrà dire la sua…e anche Bologna, ovviamente.

(Foto Giulia Pesino)

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: