Waimer non aveva grandi idee su cosa potesse definire “casa”. Il suo bagno, che peraltro stava per chiudere per fine estate? Lo spiazzo a Villa Inferno dove metteva i pedaló in inverno? Vattelappesca. Ma in quegli ultimi giorni di spiaggia, quando ormai erano rimasti solo i duri e puri, e perfino la mamma di Maicol e Cresia si vedeva meno, l’argomento era al top degli aschtag dei tifosi. E lui voleva capire: non avrebbe mandato a casa i due prima che gli avessero spiegato.

Waimer – Adesso voglio sapere cosa cavolo vi ha fatto quel Paladozza che tutti dicono essere il miglior palasport del mondo ma dove nessuno vuole giocare. La Fortitudo che se ne vuole andare perché ci sono gli altri, perché non vuole condividere i seggiolini e perché ha bisogno di spazi. La Virtus che ci torna festosa dopo 20 anni, che giubila per essersi emancipata dall’uomo di Cadriano, poi zitta zitta torna da lui spiegando che c’è più posto e che là avrebbe potuto tenere i prezzi più bassi. Oh, se Azzarita vi fa così schifo me lo dite che lo vengo a usare come ripostiglio invernale. Non ci volete giocare? E io ci metto ombrelloni e mosconi. Va bene?

Bavvy – E’ il nostro storico problema. Troppa richiesta e alla fine o alzi i prezzi o cerchi posti diversi. Porelli non ne voleva sapere di un palazzo nuovo e in effetti c’era ricambio. Peró tornare a Casalecchio senza preavviso, insomma…

Piccy – Appunto. Tornatene da dove sei venuto, che poi so che il gestore è tanto tuo amico… hai fatto tanto per liberartene ma mi pare che tu proprio non ci sia riuscito.

Bavvy – Ma non eri tu che volevi spostarti là in attesa del vostro megastrapalazzo solo per piccioni?

Piccy – Giammai! Non andrei mai ad occupare la tua casettina amata!

Waimer – State divagando. Resta il fatto che a sentirvi da fuori nel vostro cosiddetto Madison non ci voglia stare più nessuno. O no? Ripeto: uno che cerca il palazzo di proprietà e l’altro che se ne torna a Casalecchio. E buoni che non mi metto a parlare di quell’altro sport dove stadio nuovo di qua, stadio nuovo di là, e intanto se andate avanti così farete il derby con il Mezzolara così come io devo farlo con il Real Mirabilandia. Con la differenza che voi ci finite sul campo…

Piccy – Basterebbe che luilà tornasse da dove se ne era venuto.

Bavvy – Basterebbe che luilà andasse a farsi il suo Parco delle Stelle reloaded.

Waimer – Ma ‘sto Paladozza alla fine vi piace o no?

Entrambi – Certo ma…

Waimer – Allora rimaneteci e non rompete. Altrimenti davvero ci vengo a mettere dentro i lettini durante l’inverno!

Le stranezze del capoluogo, dove non erano mai contenti di nulla e si lamentavano del brodo grasso. A proposito di brodo: il bagnino venne richiamato da una chiattona Toscana che si lamentava che il mare fosse troppo tiepido è pieno di alghe. “Facci il minestrone e dimagrisci”, urló stressato. Saldi di fine stagione.

BolognaBasket.it © 2000 - 2018 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: