Passaggio a settembre e rottura della stagione avevano dimezzato gli ombrelloni aperti e, di riflesso, anche il lavoro di Waimer. Che poteva quindi dedicarsi maggiormente al suo prato e, con la motosega in mano, scoraggiare eventuali tardivi bagnanti che quindi non lo disturbavano. Stava iniziando a lavare gli ombrelloni che non avrebbe più utilizzato, in realtà usando il pennarello, e non l’idrante, per nascondere le deiezioni che i poveri gabbiani avevano emesso durante la stagione. Deiezioni, come quelle che avrebbe tirato addosso ai due soliti, soliti tifosi.

Piccy – SEI UN MALEDUCATO!

Bavvy – Ti è andata di traverso la salsicciata con Colazia e Nazz Bazz?

Piccy – No, mi limito a citare testualmente le gentili frasi che ti dedica il tuo antico amore, il tuo santino, il tuo due aste, la tua icona. Insomma, Ettore Messina. Ah, tanto gentile e tanto onesto pareva e invece.. ora ti dà del maleducato. Core ingrato!

Bavvy – Non ti credevo così esperto anche di questioni nostre, caro il mio retrocesso. Perchè non ti limiti a cercare notizie sulle vostre amichevoli a porte chiuse, sulle novità riguardanti le corpose colazie e attendi la tua, di campagna abbonamenti? Perchè alla fine sarà un bagno di sangue anche per te, o pensi che tutti quei richiami al cuore, alla fottaon e al pubblico siano casuali? No, sono solo un modo per farvi capire che c’è bisogno anche di voi. In curva, ma soprattutto in cassa.

Piccy – Beh, tatino mio, noi non è che abbiamo il Dottorzanetti, anzi. Voi ce lo avete, lo ringraziate, ma sono milioni ugualmente: se volete Belinelli e Teodosic dovete pagare, vi dicono. E voi pagate. E il Dottorzanetti in transatlantico: mica vuoi che finisca a distribuire il pesce azzurro sulla New Ghibili solo per farvi fare un giro in Eurolega?

Bavvy – Parla di quello che sai, non stare a metterti in bocca parole come Eurolega che non sai nemmeno più come sillabare. Pensa alle tue succose trasferte in posti che nemmeno Waze, e pensa a quell’elenco di allenatori, ex, che non vedono l’ora di venire al Paladozza a farsi rimpiangere da gestioni artistiche e di buone sensazioni.

Piccy – E tu pensa a non fare il maleducato.

Waimer li avrebbe presi a sbadilate, perchè entrambi continuavano a preferire ficcare il naso nelle cose altrui senza quasi nemmeno guardare in casa propria. Sarà questo il bello del capoluogo, pensava, lui che quando andava a vedere il Cesena mica si interessava dei risultati del Rimini o del Cannuzzo. E sbadilate anche contro la mamma di Sem, che lamentava l’assenza di un servizio che allungasse degli asciugamani ai bambini appena usciti dal mare, necessario ora che l’aria era meno afosa. Waimer la guardò e le timbrò un rutto che asciugò dall’acqua anche chi usciva dalle ancor calde spiagge dello Ionio, e tornò al suo prato. Dura, la vita.

Bolognabasket © 2000 - 2022 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: [email protected]

Privacy e Cookie Policy | Bonus Scommesse | Bonus immediato senza deposito | Migliori siti scommesse | Migliori casinò online