Waimer si era messo a litigare con una carampana mantovana che, passeggiando per la spiaggia, aveva notato che al Bagno Elmer, poco più avanti, c’era un distanziamento maggiore rispetto ai suoi ombrelloni. E poco aveva da replicare: aveva preso il metro per dimostrare che lui era in regola, ma non l’aveva convinta. Specie se la carampana continuava a sconfinare sotto l’ombra del vicino perchè, come si sa, l’ombra del vicino è sempre più fresca. Però, al netto delle follie di alcuni clienti, si chiedeva come mai ci fossero tante attenzioni a quanto spazio c’era nel suo bar mentre invece, sul bagnasciuga, si viaggiava ai limiti dell’orgia. E guai a far presente la cosa ai vigili: sarebbero arrivati e magari tra una mascherina e l’altra avrebbero notato che non sempre dal suo bar uscivano degli scontrini, quindi meglio soffrire in silenzio. In silenzio, di certo, non ci stavano i due tifosi.

Bavvy – Non capisco perchè ti sia messo a cercare sull’atlante i bei posti in cui andrai a fare quella che quando la facevamo noi era la coppa del nonno. Ormai non so più chi tu sia. Prima eri al Paladozza e ora sei al Palasabba. Dicevi che noi eravamo Castelmaggiore, ma poi ti ci sei spostato tu, ma adesso sei andato a Borgo Panigale. Dici di essere la Fortitudo, ci facevi i cori e la effe con lo scudo e la scritta Fortitudo. Poi non c’è più nè la effe con lo scudo nè la scritta Fortitudo. Ah, ma siete dei dritti! Vi state muovendo in camuffa perchè altrimenti Strawberry vi chiede dei soldi! Diavolo, non vi credevo così furbi!

Piccy – Qui si parla solo di settore giovanile, quello che voi peraltro state liquidando perchè al Dottorzanetti (che non hai ancora ringraziato) non interessa. Stile Virtus, poi Consolini viene silurato, e ringraziate che è un signore – lo riconosco pure io – altrimenti magari poteva fare un po’ di polemica.

Bavvy – Lascia stare le nostre cose, perchè devi riconoscere che almeno noi, se abbiamo degli scheletri nell’armadio, sappiamo anche come tenerli occultati o non esagerarli. Siete voi che quando capita un marone esce da tutte le parti. Consolini mi dispiace, poteva andare diversamente, ma almeno è stato un uomo Virtus.

Piccy – No, il problema è che quando capita qualcosa da noi non ci sono filtri, e la stampa ci sguazza perchè sono tutti bavosi.

Bavvy – Non direi, perchè ‘sta cosa che siete la Fortitudo ma vi stanno cambiando luogo, logo e non so cosa altro potrebbe dar spazio ad un sacco di blabla. Invece tutti lì a dire che siete bravi e belli, che Sacchetti è anche magro, Mancinelli ringiovanito, e tornerete a farvi onore in Europa come ai tempi del -44

Piccy – Almeno non chiederemo come voi di aprire le frontiere e spargere virus solo perchè dovete ancora finire di giocare una coppa. Andremo, ci ubriacheremo, e ci divertiremo. A noi le gite enogastronomiche mica danno fastidio.

Bavvy – Infatti è per questo che state bene con il gestore della Unipol.

Waimer di enogastronomico aveva poi poco, perchè con ‘sta cosa che il distanziamento ci doveva essere ma solo al bar riusciva a vendere meno del solito. Sarebbe dovuto andare in giro per la spiaggia, dove vigeva il liberi tutti e nessuno controllava. La mamma di Bryan si lamentò perchè non era riuscita a prendere le patatine per il pargolo, e Waimer cacciò un rutto al ketchup che, in un posto lontano, qualcuno fischiò un rigore per la Juventus. Dura, la vita.

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: