Un qualche rovescio aveva abbassato una temperatura che si era fatta davvero calda nei giorni precedenti, e questo permise a Waimer di rifiatare un attimo dopo i bagordi nazionalcalcistici di qualche giorno prima. In una squadra dove non c’erano giocatori del Cesena e che quindi, per lui, era roba di interesse zero. Jorginho? Donnarumma? Chiellini? Ma vuoi mettere con Piraccini, Ceccarelli, Recchi? Interesse zero, appunto, ma registro di cassa a palla per chi, quella sera, aveva deciso di restare in spiaggia e gioire alcolicamente. Quello che però appassionava Waimer era la totale apatia calcistica dei due tifosi bolognesi, che forse la sera di domenica manco avevano guardato la partita per continuare a discutere di palla al cesto.

Bavvy – Ogni tanto alla mattina mi alzo, vengo in spiaggia, guardo il mare e penso alla Fortitudo. Perchè il suo mercato è piatto come la bassa marea alle 7 di mattina.

Piccy – Maronn’ come sei poeta, oggi, ma cosa hai messo nel caffè? Sbadilate di cultura? Hai ringraziato il Dottorzanetti? No sai, metti che un giorno non lo fai e quello ti vende e te sei costretto a tornare con Cuccarolo e Fells, eh…

Bavvy – Almeno io qualcuno da ringraziare ce l’ho. Tu cosa fai? Ringrazi per un altro anno, anzi un altro decennio con Aradori? E con una squadra che ancora non ha dato nemmeno un nome di mercato? Oh, gli altri anni ok che a fare in fretta prendevate i McCamey, ma almeno si leggeva che eravate interessati a questo e quest’altro. Stavolta? Il Cagnaccio in tutti i ruoli? Baldasso centro?

Piccy – Te lo ripeto all’infinito. Non hai altro a cui pensare? Poi mi vieni a dire da decenni che io ho un complesso di inferiorità, che guardo sempre nel tuo piatto eccetera? Dai, fatti un altro caffè che ti vedo addormentato. E mettilo in conto a Ricci, so che ti sta simpatico.

Bavvy – Dobbiamo fare l’elenco dei tradimenti tuoi? Ma nel 2005 non bruciavi i libri di Basile che dopo lo scudetto è scappato per denaro solo per denaro al Barcellona? Dai, evitiamo altrimenti fai brutta figura. Anche se poi ci sei abituato. E.. ma non sei andato ad abbonarti? O sei di quelli che ha lasciato i soldi per amore solo per amore e come sempre sei andato di vaselina? Insomma, la costante è che da decenni io a volte mi diverto di più con le vostre peripezie che non con i nostri successi.

Piccy – Rimane sempre una differenza, tra me e te. Che tu hai il miliardario che vuole fare la guerra allo stilista e vi compra chiunque. Noi siamo normali, e dobbiamo fare con quello che c’è, e forse è meglio così, no? Che non vivere delle paturnie di un danaroso?

Bavvy – Dicevi le stesse cose con Seragnoli, o sbaglio? E poi ti prego, cambia quel tatuaggio, perchè io di recente di aquile dalle vostre parti e dai vostri loghi non ne ho visti. Al massimo mettici un piccione, come dovrebbe essere da sempre.

Piccy – Ecco, dato che sono un piccione, stai attento al tuo caffè, perchè ho mira quando c’è da agire di deiezioni.

Waimer li avrebbe ascoltati all’infinito, ma venne distratto dalla lettura di un quotidiano locale che parlava della candidatura di Bertinoro per la finale dell’Eurofestival 2022. Bertinoro? Si mise a ridere come un pazzo, poi cacciò un rutto che a San Marino qualcuno gli rispose And the twelve points go to Waimer, prima volta che dal Titano davano i 12 punti all’Italia. Gli proposero di entrare nei Maneskin, ma lui aveva giurato che sarebbe rimasto fedele a Secondo Casadei e Gianni Drudi e declinò. Dura, la vita.

Bolognabasket © 2000 - 2021 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: