Luca Baraldi è stato sentito dalla Gazzetta dello Sport. Un estratto dell’intervista.

Fine speranze di Eurolega? “Giudico corretto il comportamento di Eurolega non avendo il Panathinaikos presentato garanzie economiche sulla sua uscita di scena. Crediamo però che la partita sia ancora aperta e perciò rimaniamo alla finestra in attesa di sviluppi. Di sicuro parteciperemo all’Eurocup ma nel frattempo stiamo costruendo una squadra competitiva anche per l’Eurolega”

Cosa manca alla squadra? “Rispetto all’anno scorso usciranno Cournooh, Gaines, Marble e Delia. Ci manca un esterno di qualità, poi potremmo fare un’ulteriore addizione in caso di Eurolega. Cerchiamo un giocatore di alto livello ma senza creare troppe aspettative nei tifosi: non prenderemo un fuoriclasse da 5 milioni di dollari e nemmeno da due. Tanto per capirci, noi la stella ce l’abbiamo già, ovviamente parlo di Milos. Da lui ci aspettiamo per la prossima stagione il contributo tecnico che gli appartiene e una sempre più forte leadership da condividere con il nostro coach Djordjevic-“

Ci sarà un calo del budget? No, per fortuna. Con grande disponibilità, e di questo lo ringrazio, il nostro patron Zanetti ha deciso di ripianare personalmente il passivo della stagione chiusa in anticipo e di aumentare il budget del 20%. Passeremo da 15 a 18 milioni lordi. I nostri investimenti rientrano nell’ambito di un’azienda sportiva, qual è la Virtus Segafredo, e non come società sportiva. In questo ci distinguiamo da Milano.

Il ritorno al Palafiera. “Stiamo programmando il rientro, anche a porte chiuse, al Padiglione 30 per il 27 agosto con l’inizio della Supercoppa. La nostra aspettativa è che, dopo le disposizioni sulle aperture per cinema e teatri, venga consentito l’afflusso anche nei palazzetti almeno al 50%. Così potremmo salvaguardare tutti i nostri abbonati”

Le dichiarazioni di Ettore Messina. “Messina è una grande figura professionale ma come coach è sempre un dipendente dell’Olimpia. Zanetti è il proprietario della Virtus. Non sono sullo stesso piano, quelle parole non hanno toccato il nostro patron. Sarebbe stato diverso se le avesse usate il signor Armani”

(foto M. Ceretti – Ciamillo/Castoria . Virtus Pallacanestro)

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: