Renato Albonico è stato sentito da Luca Muleo per Stadio. Un estratto dell’intervista.

“Alla Virtus serve una guardia pura, che fa canestro. Il giocatore che contro qualunque zona e in qualsiasi contesto, anche nelle trasferte calde, non si fa condizionare, si alza dalla panchina, entra in campo, prende la palla e segna.
Gaines mi piaceva moltissimo, io ricordo diverse partite in cui ‘apriva la scatola’, anche se in molti hanno in testa più i passaggi a vuoto. Giusto che il club e lui abbiano fatto le proprie scelte, è un giocatore che ha bisogno di minuti e tiri per rendere. Ora serve qualcuno disposto a calarsi in questo ruolo, a mettersi al servizio di giocatori più importanti.
A questa Virtus non manca niente, sta facendo una super squadra. Società e allenatore stanno dimostrando di saper scegliere i giocatori in maniera straordinaria, se riescono a prendere atleti con lo stesso spirito di Weems, Gamble, Hunter, gente che si è sempre dimostrata a disposizione della squadra, il gioco è fatto.
Non vedo l’ora di ammirare Abass, gran giocatore e sono sicuro anche bravo ragazzo. E Tessitori penso sia il miglior pivot italiano, per me titolare della Nazionale. Così come Alibegovic, a Roma ha fatto un grande campionato”

Bolognabasket © 2000 - 2020 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: