Nuovo derby emiliano per i New Flying Balls che, dopo aver battuto sulla sirena Faenza sabato scorso fra le mura amiche, faranno tappa a Scandiano dove per la ventisettesima e quart’ultima giornata di campionato affronteranno il Basket 2000 di Reggio Emilia.

Per i ragazzi di coach Grandi si tratta di una partita fondamentale, per diversi aspetti: dare continuità al prezioso risultato ottenuto contro Faenza, ritrovare gioco e vittoria in trasferta dopo le brutte prestazioni di Vicenza e Desio di inizio Marzo e, soprattutto, sconfiggere una contendente diretta per il traguardo salvezza come la Bmr Scandiano.

La formazione reggiana, che al PalaGrafiche Reggiani lo scorso dicembre uscì sconfitta di sei lunghezze, oggi si trova al 13° posto in classifica con 20 punti, staccata di quattro lunghezze dal treno salvezza. La partita contro la Sinermatic rappresenta per Scandiano una sorta di ultima spiaggia per evitare i play-out e provare a lottare fino alla fine per l’11° posto che garantirebbe la salvezza già a fine aprile.

Nonostante la classifica negativa, il Basket 2000 è una squadra profonda di assoluto valore, che nel mercato invernale si è rafforzata cambiando diverse pedine all’interno del proprio roster (sono per esempio partiti Maccaferri e Canelo).
Il coach ozzanese Federico Grandi, alla vigilia del match, ci presenta quelli che saranno i prossimi avversari dei “palloni volanti”: “Scandiano è una squadra profonda e di talento, con tanti giocatori che hanno disputato campionati anche di categoria superiore” – ci conferma. “Nel mercato di gennaio hanno inserito Marchetti (play ex Fortitudo e Teramo) e Mastrangelo (guardia ex Trieste, Matera e Udine) che formano una coppia di esterni di primissimo livello, con tanti punti nelle mani e leadership. Le ali titolari sono Bertocco e Gatto, giocatori di talento e dotati di ottimo tiro da 3p. Sotto canestro il pivot è Germani, molto fisico e con grande presenza nel pitturato. Dalla panchina escono giovani interessanti come Zampogna, Crusca, Graziani e Farabegoli.”
“In attacco giocano a ritmi alti – prosegue Grandi – soprattutto in casa, mentre in difesa sono molto tattici e alternano uomo e zona”.

L’allenatore ozzanese è dunque consapevole dell’elevato quoziente di difficoltà che riserva l’incontro. “Sarà un match molto difficile, in un campo ostico contro una squadra che ha sempre messo in difficoltà tutti gli avversari. Siamo consapevoli che per vincere la partita servirà un approccio ben diverso da quello delle ultime trasferte. Dobbiamo avere una grande mentalità di squadra: rimanere focalizzati sull’obiettivo, stare uniti nei momenti di difficoltà ed essere tutti pronti a dare il proprio contributo.”

L’incontro fra Bmr Reggio Emilia e Sinermatic Ozzano scatterà dunque Domenica alle ore 18:00 presso il PalaRegnani di Via Togliatti a Scandiano. La direzione di questo delicato match è affidata alla coppia arbitrale napoletana formata dai signori Agnese Vincenzo e Vastarella Giuseppe.

Bolognabasket © 2000 - 2019 Tutti i diritti riservati

Testata giornalistica registrata presso Tribunale di Bologna, decreto 8225 del 03/02/2012

e-mail: redazione@bolognabasket.it

Privacy e Cookie Policy | Sito Web realizzato da: beltenis.it | Feed RSS: